In scena

“Borgio Verezzi paese del teatro”: sold out per la prima di “Amleto” del Barone Rampante

E sabato si replica... Dedica speciale alla memoria di Enrico Rembado, il fondatore del festival teatrale

Borgio Verezzi. Teatro Gassman completamente sold out ieri sera alla prima di “Amleto Principe di Danimarca”, il nuovo classico della Compagnia del Barone Rampante per la regia di Carlo Orlando e Eva Cambiale, attori, registi e attualmente insegnanti, insieme alla coreografa Claudia Monti, al Teatro Nazionale di Genova.

Applausi a scena aperta, tante generazioni a teatro, attori anche tra il pubblico, per uno spettacolo che è pura poesia, adrenalina, attualità e incanto e sa parlare a tutte le generazioni attraverso un magistrale e rispettoso adattamento teatrale dei due registi. Essenzialità ed eleganza estrema nelle scene e nei costumi firmati Anna Varaldo, Laura Pontiggia e Lorenzo Rostagno, perché anche la bellezza “si può insegnare”, come la grazia, l’intensità e la forza visiva delle coreografie di Claudia Monti.

Carlo Orlando e Eva Cambiale calcano le scene insieme ai ragazzi e giovani attori della Compagnia ‪(alcuni di questi, Iacopo Ferro e Gaia Capelli, già entrati nelle scuole di recitazione di Teatri Stabili nazionali) creando uno scambio, un confronto e un’empatia unica tra le diverse generazioni. ‬

‪Questa è la cifra distintiva della Compagnia, nata diciott’anni fa‬, espressamente dedicata alla formazione teatrale e artistica delle giovani generazioni, che si avvale della collaborazione di attori e artisti professionisti.

“Il Barone Rampante e’ una compagnia transgenerazionale che vede in scena ragazze e ragazzi di vent’anni che si preparano al mestiere del teatro con altri di dodici che per la prima volta frequentano la scena. Noi condividiamo il palco con loro, e facciamo questo per assunzione di responsabilità. Recitiamo insieme a Shakespeare, giochiamo con lui e con il pubblico” spiegano i registi Orlando e Cambiale.

Concludono poi i due registi: “Dedichiamo il nostro lavoro, il nostro percorso, le nostre lunghe giornate di lavoro alla memoria di Enrico Rembado, papà di Marcella, nonno del Barone Rampante e grande uomo di teatro che ebbe la luminosa intuizione non solo del Festival, ma vide in Marcella il talento di formare una compagnia di teatro ragazzi che da più di vent’anni fa di questa città una piccola isola felice di cultura, bellezza e gioco”.

Lo spettacolo replica sempre al Teatro Gassman di Borgio Verezzi sabato prossimo 12 agosto alle ore 21.30, con il patrocinio e il contributo del Comune di Borgio Verezzi e della Fondazione De Mari l’evento rientra nel progetto “Il Paese del Teatro” affidato al consigliere Sonia Garofalo.