Sulla sp29

Provoca un incidente e fugge, poi si ferma e minaccia un uomo con un cacciavite: arrestato

Il 32enne è stato fermato e disarmato da due carabinieri fuori servizio, aveva un tasso alcolemico cinque volte superiore al limite

carabinieri savona

Savona. Provoca un incidente stradale e fugge, poi non contento dopo pochi chilometri si ferma e, sul ciglio della strada, minaccia con un cacciavite un automobilista. Un 32enne ieri ha seminato il panico lungo la Sp29 del Cadibona ed è finito in manette, ad arrestarlo due carabinieri fuori servizio.

I due militari del Nucleo Operativo Radiomobile di Savona stavano tornando a casa dopo un lungo turno di servizio, che li aveva visti protagonisti dell’arresto di un uomo che, il giorno precedente, nel capoluogo aveva causato varie lesioni alla moglie colpendola con uno zoccolo di legno. Ma nel percorso verso casa hanno incontrato il ragazzo, già noto alle forze dell’ordine.

In primis il 32enne ha causato un incidente stradale mentre era alla guida della sua auto, poi ha percosso il conducente dell’altro mezzo coinvolto e si è dato alla fuga a grande velocità. Poco dopo, ha effettuato un sorpasso azzardato di alcune auto, fra cui quella con a bordo i due carabinieri (un militare stava dando un passaggio al collega).

A questo punto, l’uomo, in stato di forte alterazione dovuta all’abuso di alcolici, ha arrestato improvvisamente la marcia del veicolo dopo la località Cadibona: ha accostato al ciglio della strada ed è sceso dal mezzo impugnando un grosso cacciavite, con cui ha minacciato un automobilista che nel frattempo si era fermato.

I militari, anche se liberi dal servizio, non hanno esitato ad intervenire e, con non poca fatica, sono riusciti a disarmare il ragazzo ed a contenerlo fino all’arrivo dei rinforzi.

Il 32enne, come successivamente accertato, aveva un tasso alcolemico cinque volte superiore al massimo consentito ed era in preda ad un fortissimo stato di alterazione: solo grazie all’addestramento ed alle tecniche operative apprese e nel tempo consolidate, i due militari sono riusciti a bloccarlo ed evitare gravi conseguenze per gli altri utenti della strada e per il ragazzo stesso, che cercava di porre in essere anche condotte autolesionistiche.

L’uomo è stato accompagnato in caserma e arrestato per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e porto di oggetti atti ad offendere. Nella giornata odierna, l’Autorità Giudiziaria di Savona ha convalidato l’arresto ed ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.