Attenzione

Autostrade, camion fora e si mette di traverso: 21 km di coda. E il 5 agosto sarà “bollino nero”

Nel primo weekend di agosto i maggiori spostamenti verso le località di vacanza

Generica

Liguria. Una coda che ha raggiunto i 21 chilometri di estensione si è formata tra questa mattina al pomeriggio tra gli svicoli di Bordighera e Arma di Taggia, in direzione Italia, sulla autostrada A10, nel tratto di competenza di Autofiori.

A provocare le code un tir che si è fermato nel tratto di carreggiata a doppio senso di circolazione dopo aver forato uno pneumatico. Nell’opposta direzione di marcia, verso Francia, la coda è invece di 5 chilometri.

L’incidente, avvenuto intorno alle 10.30, si è verificato in un tratto dell’autostrada A10 dove era già stato istituito un doppio senso di circolazione per alcuni cantieri. Sul posto sono intervenuti gli operatori e i tecnici della concessionaria per la rimozione del mezzo ma l’attività si è rivelata molto complessa.

Sull’autostrada il traffico è al momento non del tutto bloccato in corsia di sorpasso, dove transitano auto e moto. Lunghissima colonna invece per i mezzi pesanti. Un vero incubo in una giornata di caldo e umidità ad altissimi livelli.

IL 5 AGOSTO: BOLLINO NERO

Inoltre, arrivano brutte notizie in chiave estiva: sarà sabato 5 agosto la giornata da “bollino nero” dell’estate, quella con la maggiore intensità di traffico secondo le previsioni di Autostrade per l’Italia per la rete nazionale. Nel primo weekend di agosto sono previsti i maggiori spostamenti verso le località di villeggiatura, con una stima per il primo fine settimana di agosto di quasi 20 milioni di viaggiatori sulle autostrade gestite da Aspi.

A partire dagli ultimi fine settimana di luglio avrà inizio la fase più intensa dell’esodo estivo con il traffico in aumento soprattutto dal venerdì pomeriggio e nella mattina del sabato in cui sono previsti flussi in aumento in uscita dai centri urbani con destinazione verso le principali località turistiche. Saranno milioni gli italiani in viaggio lungo la rete di Autostrade per l’Italia, con le direttrici di collegamento tra nord e sud che si confermano anche per questa estate le più trafficate, in particolare la A1 Milano-Napoli e la A14 Bologna-Taranto.

Traffico ancora molto intenso in direzione sud anche nel successivo weekend che precede il Ferragosto, in concomitanza del quale si registreranno anche i primi rientri verso le città e le regioni del nord. Dalla seconda metà di agosto i maggiori spostamenti saranno dovuti principalmente ai ritorni verso i grandi centri urbani, concentrandosi soprattutto nelle giornate di sabato e domenica con previsioni da bollino rosso.

Generico luglio 2023

Sotto la lente ovviamente anche le tratte liguri, dove sono sospesi tutti i cantieri durante i weekend, misura adottata non solo nella nostra regione ma anche nei punti più congestionati della rete.

Inoltre, per favorire gli spostamenti nei fine settimana estivi, a partire da inizio luglio, come da decreto ministeriale, il divieto di circolazione dei mezzi pesanti è esteso alla giornata di sabato e da metà luglio in avanti anche al venerdì pomeriggio in ragione dei volumi di traffico crescenti.

In ogni caso, gli accorgimenti e i presidi previsti garantiranno la disponibilità di due corsie nella direzione prevalente di traffico. Potenziati i presidi di uomini e mezzi in punti strategici pronti ad intervenire a supporto degli utenti in caso di necessità.

Spostamenti agevolati anche per chi si mette in viaggio con un veicolo elettrico: attualmente sono 75 le stazioni di ricarica ad alta potenza (High Power Charger – HPC) Free To X, attive sulla rete autostradale di ASPI con un’interdistanza media di 80 km, distribuite sulle principali direttrici della rete in gestione (è possibile consultare la mappa delle stazioni disponibili sul sito della società).

In vista dell’esodo estivo, per sensibilizzare gli utenti ai corretti comportamenti da adottare durante la guida, Autostrade per l’Italia con Polizia di Stato e per la prima volta con l’alto patronato del Presidente della Repubblica, ha lanciato la campagna di comunicazione “Non chiudere gli occhi. La sicurezza stradale riguarda anche te”, con l’obiettivo di far accrescere la consapevolezza, soprattutto nei più giovani, sui temi legati alla sicurezza stradale.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.