Tradizione

Copia del vaso del Confuoco donata ai Padri Scolopi del Collegio di Cornigliano: la cerimonia nella Sala dell’Anziania di A Campanassa fotogallery

La cerimonia ha voluto ricordare anche l’arrivo e la presenza a Savona nell’aprile 1623 di San Giuseppe Calasanzio

Savona. Si è tenuta questa mattina nella Sala dell’Anziania di A Campanassa in piazza del Brandale a Savona si terrà la cerimonia di consegna ai Padri Scolopi del Collegio di Cornigliano della copia conforme all’originale del “Vaso del Cunfögu 2022” donato dall’A Campanassa al Comune di Savona.

A Campanassa ha autorizzato la riproduzione del Vaso del Cunfögu 2022, affinché sia donato e consegnato ai Padri Scolopi ed esposto in modo permanente nella Casa di Cornigliano, ad imperitura memoria del 400° anniversario della nascita della Scuola popolare.

La cerimonia ha voluto ricordare anche l’arrivo e la presenza a Savona nell’aprile 1623 di San Giuseppe Calasanzio.

Le Scuole Pie e il Vaso del Cunfögu 2022

La prima scuola veniva aperta a Roma nel 1597. Da subito, il successo pedagogico dell’insegnamento calasanziano veniva gratificato da una notevole espansione geografica: infatti già nell’anno 1637 erano state fondate ben 27 “case”, a testimonianza del fatto che la loro opzione apostolica corrispondeva ad un radicato e diffuso bisogno sociale.

Calasanzio arrivò a Savona il 7 aprile del 1623: la prima scuola iniziò il 1^ novembre del 1622. Con lo sviluppo della Scuola calasanziana, a Savona era venuta a formarsi la Scuola Pubblica gratuita, i cui meriti, per detta istituzione, vennero universalmente riconosciuti da Papa Pio XII^, che, nel 1948, proclamò San Giuseppe Calasanzio patrono di tutte le Scuole Popolari cristiane, decretando che l’attività delle Scuole Pie rappresentavano una esperienza culturale, didattica formativa e religiosa che nasceva dall’esperienza del suo fondatore. Punto di distinzione è che l’ordine calasanziano, pur fedele al Vangelo, molto confida nella ragione umana, vale a dire che gli Scolopi ad un tempo sono religiosi ed intellettuali, uomini di fede di cultura e di scienza.

L’Associazione A Campanassa – in proprio e con il contributo dell’Associazione Amici degli Scolopi – in occasione del quattrocentesimo anniversario della nascita della Scuola Popolare “1622 – 2022”, nel corso dell’anno 2022 ha dato luogo a numerosi eventi e manifestazioni con lo scopo di far conoscere, ancora una volta, ai savonesi, le proprie origini, il senso di appartenenza ad una comunità che l’attività dei Padri Scolopi ha grandemente contribuito a formare nel corso di quattrocento anni.

Il 2022 è stato quindi Anno Calasanziano, nel corso del quale sono stati celebrati numerosi eventi, tra i quali ricordiamo in particolare: il Congresso Internazionale sulla Scuola Popolare “Le Scuole Pie a Savona e a Finale dal 600 ad oggi”; la celebrazione dell’anniversario della festa dello studente “1° novembre 1622 – 1° novembre 2022” all’insegna “Buon compleanno alle Scuole Pie di Savona e Finale Ligure”; la consegna al Comune di Savona, da parte dell’“A Campanassa” del Vaso del Cunfögu 2022, realizzato dalla Fornace Pacetti – Ernan di Albisola, vaso dedicato alla celebrazione del 400^ anniversario della nascita delle SCUOLE PIE, opera ideata e disegnata dall’arch. G.B. Venturino.

Il perché di questa scelta, vede la sua ragione d’essere nella storia millenaria della città. Infatti, anticamente, la cerimonia del Cunfögu a Savona si svolgeva la mattina della vigilia di Natale ed in tale occasione gli uomini dei castelli e delle ville dipendenti dalla giurisdizione del Comune di Savona, portavano ogni anno in dono al Podestà e all’Abate del Popolo il Cunfögu, consistente in una gran quantità di maiali, agnelli, capponi, carni, e altre masserizie e prelibatezze. Ovviamente con il tempo la conservazione e la cura della tradizione ha sostituito la realtà, per cui in oggi la cerimonia, divenuta più sobria, ha trasformato i Cunfögu con la simbologia costituita da un prezioso vaso in ceramica che, anno dopo anno, arricchisce la collezione comunale.

Ogni anno il soggetto del Vaso del Cunfögu è dedicato ad un avvenimento, un fatto, un momento della storia della città.

Perché nel 2022 il Vaso del Cunfögu è stato dedicato alla ricorrenza della nascita della Scuola popolare, per celebrare il 400°anniversario “1622 – 2022” dell’anno calasanziano? Perché l’A Campanassa, nel suo scopo istituzionale, fa proprio il valore di un passato che si confronta con la società odierna: e cioè l’attualità dell’intuizione geniale del Calasanzio di inserire il processo educativo nella formazione integrale dei giovani, principio che consente di affermare che l’insegnamento calasanziano è un momento fondante dell’identità della comunità savonese, tuttora intatto e presente nella vita quotidiana.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.