Mountain bike

Svelato il percorso della UCI World Cup Marathon della Finale Outdoor Region

Una gara impegnativa nel dislivello e nel terreno, un viaggio nel finalese tra boschi, creste, sentieri iconici e viste mozzafiato

Finale Ligure. Manca ormai pochissimo al nuovo grande appuntamento sportivo di Finale Ligure e della Finale Outdoor Region: la UCI Marathon World Cup, per la prima volta in Italia e seconda tappa in Europa dopo Nové Mēsto Na Moravē, andrà in scena il 4 giugno e porterà gli atleti a correre su un percorso di 100 km e 3500 metri di dislivello, molto vario e tecnicamente impegnativo, che finalmente viene reso pubblico.

Mirko Celestino, Commissario Tecnico della Nazionale XCO-XCM, nelle scorse settimane ha testato il tracciato insieme a Samuele Porro, specialista della disciplina marathon, e ha commentato: “Sono rimasto molto soddisfatto dalla tipologia di tracciato, duro e tecnicamente impegnativo al punto giusto, e dal lavoro che ancora oggi il comitato organizzatore sta eseguendo su tratti in single track sia in salita che in discesa. Manca quasi un mese alla partenza della competizione e si può dire che è praticamente pronto per essere provato da tutti i bikers che intenderanno parteciparvi”.

Il tracciato con partenza e arrivo nella suggestiva cornice di Finalborgo toccherà molti comuni del Finalese: Calice Ligure, Rialto, Orco Feglino, Mallare, Quiliano, Bergeggi, Spotorno, Vezzi Portio, Vado Ligure. Quest’ultimo ospita circa il 35% del tracciato di gara e il suo attraversamento è decisamente la parte più inedita del percorso e presenta alcuni dei tratti più significativi, con due salite che faranno la differenza anche per i top rider: i “Vado Walls” e il “Vado Gateway”.

UCI World Cup Marathon - Finale Outdoor Region

Ma sono molti altri i luoghi iconici che i concorrenti incontreranno lungo il percorso: la salita del Tagliego e la foresta di faggi del Melogno, alcuni dei più amati single track della zona tra cui il Terre Alte, Crestino, Cravarezza, Supergroppo, la Base Nato, la panoramica Rocca dei Corvi, il Monte Mao di Spotorno con lo spettacolare “Mao Crest”, Pianmarino e Perti solo per citarne alcuni.

Non mancheranno lunghe salite a mettere alla prova gli atleti ma la presenza di lunghi, divertenti e tecnici single tracks saranno la caratteristica distintiva di questa prima marathon della Finale Outdoor Region dove le capacità tecniche saranno cruciali insieme alla velocità ed alla resistenza.

Paola Pezzo, campionessa olimpica di cross country, sarà la madrina dell’evento e ha commentato: “Ho girato tanto a Finale dove nel ’97 ho vinto la finale della Valtellina Bike. Il terreno del Finalese mi ha dato molto dal punto di vista della crescita della tecnica di guida e sono certa che un percorso marathon su questo territorio possa davvero elevare la disciplina al livello di una World Cup“.

La traccia del percorso è disponibile sul sito della Finale Outdoor Region a questo link .

E’ ancora possibile iscriversi alla gara Open (Marathon Of Finale Outdoor Region) il cui percorso sarà il medesimo della World Cup. Il costo di iscrizione è di 100€ e include pacco gara, ristori lungo il percorso e pasta party finale.

Oggi la manifestazione è stata presentata nella Sala Trasparenza in Regione Liguria, insieme all’UCI Enduro World Cup che si terrà a Pietra Ligure dall’1 a 3 giugno. 

 

leggi anche
Generico maggio 2023
Finale outdoor region
Mountain bike, i migliori atleti e team del pianeta nel savonese per la Coppa del Mondo Uci

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.