Bilancio positivo

Savona “20X30”, Pasa e Berlangieri soddisfatti a margine dell’incontro organizzato dall’associazione: ”Vedere le giovani generazioni interessarsi a certi temi solleva l’anima e lo spirito”

Venerdì 5 maggio il segretario provinciale della CIGL e il presidente dell’Unione Industriali di Savona sono intervenuti presso “La Rocca” di Legino

Pasa e Berlangieri

Savona. Venerdì 5 maggio presso l’SMS “La Rocca” è andato in scena l’incontro organizzato dal gruppo “Giovani 20×30”: ospiti del meeting Andrea Pasa ed Angelo Berlangieri, rispettivamente segretario provinciale della CGIL e presidente dell’Unione Industriali di Savona. Al termine dell’evento i due ospiti hanno stilato un bilancio del meeting, giudicato gradevole e stimolante.

Il primo ad intervenire è stato Andrea Pasa: “È stata una serata molto interessante. Insieme ad Angelo (Berlangieri, ndr) abbiamo toccato temi quali opportunità e criticità della nostra provincia. Continuiamo a dire che questo è un territorio davvero multivocazionale dove portualità, logistica, turismo e industria possono convivere e lo possono fare ancor meglio di quello che stanno facendo oggi rilanciando un’ulteriore proposta che è quella di investire non più in un’area di crisi, ma in un’area di sviluppo. Continuano a persistere alcune criticità industriali (Sanac, Alstom, Piaggio, Funivie) da portare a termine, ma ci sono moltissime opportunità che si possono cogliere e che potrebbero portare questo territorio ad essere un luogo in cui si produce tanta ricchezza”.

L’intervistato ha poi concluso facendo riferimento ai giovani presenti all’incontro andato in scena presso ‘La Rocca’: “Vedere le giovani generazioni interessarsi a questi temi solleva l’anima e lo spirito. I temi posti dai presenti sono stati davvero interessanti. C’è un grido che noi sentiamo dalle nuove generazioni che è quello di promuovere di più e meglio il nostro territorio perchè non è vero che non si può continuare a vivere e soprattutto lavorare nella nostra provincia”.

Ecco poi quanto dichiarato da Angelo Berlangieri: “È stata una serata davvero molto interessante e stimolante, è sempre bello potersi confrontare con le giovani generazioni. Questa sera è stato messo al centro dell’attenzione il fatto se esista davvero una possibilità di sviluppo per questo territorio, oppure se si navighi a vista. La risposta è che una visione c’è, i corpi intermedi ne hanno una condivisa presentata alle istituzioni. Verremmo che venissero messi insieme i tre asset strategici del sistema produttivo di questo territorio che sono l’industria (composta da grandi, piccole e medie imprese), il turismo e il ponte della logistica. Questi asset riteniamo che possano coesistere creando capacità di sviluppo per questa splendida terra”.

“Adesso all’orizzonte – ha proseguito l’intervistato – si profilano due appuntamenti fondamentali: uno l’8 maggio, quando alle ore 11.00 si riunirà il gruppo di coordinamento dell’area di crisi complessa industriale del savonese convocato dal ministero dell’Impresa e del Made in Italy che come unico punto all’ordine del giorno ha quello di portare opportunità e riscrivere l’accordo di programma dell’area di crisi complessa industriale puntando sulle prospettive di crescita e di sviluppo. Vorremmo passare da essere un’area di crisi complessa ad un’area di sviluppo integrata e complessa. Successivamente c’è in ballo la stesura del piano regolatore portuale delle aree di Genova, di Vado e di Savona, un altro momento fondamentale per affermare elementi essenziali per far ulteriormente crescere i due scali nostrani che già oggi sono la locomotiva del sistema ligure”.

Infine Berlangieri ha concluso il proprio intervento con un riferimento alle giovani generazioni: “Sta ai giovani interessarsi sempre di più a questo tipo di temi, il futuro è loro.”

A margine dell’evento hanno rilasciato alcune dichiarazioni anche Filippo Sanguineti e Paolo Giacobbe, due tra i promotori del progetto “Savona 20×30”. Il primo ad intervenire per spiegare le finalità con cui è nata l’iniziativa è stato Giacobbe: “Savona 20×30 è un gruppo di ragazzi che si riuniscono per incontri di approfondimento e discussioni sulle tematiche che stanno care al territorio. Abbiamo organizzato questo ciclo di incontri, i primi online e i secondi in presenza, insieme a ‘Proiezioni’ e un altro gruppo di ragazzi liguri. Il tema principale di questi incontri sono stati i giovani e la persona al centro. In questo senso, Pasa per la CIGL e Berlangieri da parte dell’Unione industriali sono venuti a raccontarci le loro idee e la loro visione”.

A fare eco Sanguineti: “È stato un momento di confronto importante, ringraziamo ospiti e partecipanti. L’incontro è stato formativo e ci ha dato tanti spunti su quelle che possono essere le possibilità della nostra provincia e della nostra città. Abbiamo fatto vedere come associazione che noi giovani ci siamo, vorremmo essere un punto di riferimento per i ragazzi che vogliono addentrarsi nel mondo della formazione e in quello lavorativo”.

Il prossimo incontro organizzato da “Savona 20×30” sarà il 23 maggio (in collaborazione con ‘Proiezioni’). Si svolgerà a Sampierdarena, presso il centro civico Buranello, e vedrà la partecipazione del rettore dell’università di Genova Federico Delfino.

leggi anche
Savona 20X30 Pasa-Berlangieri
Nuova data
Savona “20X30”, prosegue il ciclo di incontri organizzato dai promotori del progetto: domani il meeting con Pasa e Berlangieri
Incontro di Delfino con Savona20x30
Formazione a 360°
Savona “20X30”, non solo lavoro e impresa: martedì i giovani dell’associazione hanno incontrato Federico Delfino

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.