Finale outdoor region

Mountain bike, i migliori atleti e team del pianeta nel savonese per la Coppa del Mondo Uci

Le gare si svolgeranno dall'1 al 4 giugno: quelle di enduro a Pietra, quelle della cross- country marathon a Finale e Vado Ligure

Pietra Ligure/Finale/Vado. Si è tenuta oggi presso la Sala Trasparenza in Regione Liguria la conferenza stampa di presentazione dei due appuntamenti di Coppa del Mondo UCI di Mountain Bike che si svolgeranno dall’1 al 4 giugno nella Finale Outdoor Region.

La UCI Mountain Bike World Series, dopo il debutto in Australia, sbarca in Europa dove l’Italia vanta ben 3 località ospitanti le gare di coppa, distribuite tra Liguria e Trentino, regioni attente a promuovere il connubio virtuoso tra Sport e Turismo e territorio.

Presenti il vice presidente della Regione Liguria, l’assessore allo Sport, l’assessore al Turismo, il sindaco di Pietra Ligure, il sindaco di Vado Ligure, l’assessore al Turismo del Comune di Finale Ligure, l’organizzazione di Finale Outoor Region e la madrina dell’evento, la due volte oro olimpico in mountain bike, Paola Pezzo.

La Finale Outdoor Region ha abituato gli appassionati a grandi eventi sportivi e a grandi sfide e il 2023 si annuncia un anno dalle forti emozioni, oltre che il coronamento di un percorso iniziato molti anni fa con gli eventi sportivi che ha portato questo territorio ad essere una delle più importanti e amate bike destination al mondo. Grazie all’esperienza maturata in ben 10 anni consecutivi di gare Enduro World Series e alla sua incredibile rete sentieristica e di servizi per i bikers, questa porzione di territorio ligure, così legata e ricca di passione per lo sport e la vita all’aria aperta, si è aggiudicata ben due gare di World Series: la UCI Enduro World Cup e la UCI Cross – Country Marathon World Cup.

Questi eventi porteranno ancora una volta i migliori atleti e team al mondo a sfidarsi lungo gli spettacolari sentieri dell’entroterra che dalla montagna corrono verso il mare e alle migliaia di appassionati ad assistere dal vivo alle spettacolari gare.

Cuore della UCI Enduro World Cup dall’1 a 3 giugno sarà Pietra Ligure e la sua ormai vasta rete sentieristica che già nel 2020 e 2021 è stata protagonista di una tappa di EWS (Enduro World Series) e di ben due edizioni della EWS-E (competizione dedicata alle mtb a pedalata assistita). Il villaggio evento, il paddock degli atleti, le assistenze tecniche, l’area espositiva coloreranno e animeranno le vie e le piazze del centro di Pietra Ligure. Il percorso di gara sul format con trasferimenti e prove speciali cronometrate, verrà svelato solo la settimana antecedente la competizione.

La UCI Cross – Country Marathon World Cup, in programma il 3 e 4 giugno, ritrova invece una location, la magnifica Finalborgo, che fu già protagonista nel lontano ’97 della finale della Valtellina Cup con atleti di fama mondiale come l’olimpica Paola Pezzo che torna quest’anno come madrina dell’evento. Uno dei primi eventi sportivi di livello internazionale che contribuì a far conoscere il potenziale di Finale Ligure come meta per la mountain bike ben oltre i confini italiani. Il villaggio evento, l’area di partenza e arrivo, i paddock degli atleti saranno dislocati in area Porta Testa, con alcune funzioni gara tra cui il race office nel magnifico complesso dei Chiostri di Santa Caterina.

Protagonista della UCI Cross – Country Marathon World Cup non sarà però ovviamente solo Finale Ligure: il percorso gara di 100 km e 3000 mt di dislivello (QUI il tracciato nel dettaglio), annunciato in anteprima proprio durante la conferenza stampa di oggi coinvolgerà infatti diversi comuni tra cui Vado Ligure che ospita sul proprio territorio le salite decisive della competizione.

“Uci Enduro World Cup e Uci Marathon World Cup ad inizio giugno – dice Alessandro Piana, vice presidente della Regione Liguria con delega al Marketing Territoriale – è una manifestazione che presenta tutte le caratteristiche ricercate dagli amanti delle attività all’aria aperta e dell’entroterra. Lo dicono i dati, ma soprattutto il passaparola che vanta tra professionisti e appassionati in itinerari capaci di raccontare la biodiversità e la storia, quindi l’identità delle diverse tappe, attraverso lo sport. Il finalese, in questi anni, si è saputo distinguere per l’outdoor in Italia tra le destinazioni privilegiate, in più gli organizzatori hanno articolato il weekend di gara con lungimiranza. Sono attese circa 20mila persone; già da qui si intuisce la portata a livello di marketing territoriale e di valorizzazione della Liguria. Sarà un evento adrenalinico e un altro punto di orgoglio per il turismo ligure”.

“Siamo onorati di essere l’unica regione italiana insieme al Trentino-Alto Adige ad ospitare questa prestigiosa competizione, ma non è un caso che eventi di rilevanza internazionale come la Coppa del Mondo UCI di Mountain Bike si svolgano proprio in Liguria” spiega Simona Ferro, assessore allo Sport di Regione Liguria. “Il nostro territorio, infatti, è davvero ideale per praticare gli sport outdoor a stretto contatto con la natura e immersi in paesaggi mozzafiato. La Coppa del Mondo UCI di Mountain Bike permetterà di valorizzare ulteriormente la Liguria e le sue meraviglie, coerentemente con la candidatura a Regione Europea dello Sport 2025”.

“Il comprensorio teatro di questi due importanti appuntamenti della Coppa del Mondo di mountain bike è considerato la capitale mondiale dell’outdoor per l’ideale conformazione del territorio, per l’organizzazione delle strutture ricettive sempre più ‘ad hoc’ per i bikers e per il clima costantemente mite. Questi due eventi saranno certamente un grande richiamo per gli appassionati di outdoor, un settore del turismo sempre più in crescita. Infatti dai rilevamenti delle strutture che lavorano con i bikers, nel savonese si sono registrate nell’ultimo anno ben 400 mila presenze, corrispondenti a circa 90 mila arrivi, con prevalenza di stranieri provenienti da tutta Europa”, afferma l’assessore regionale al Turismo e ai Grandi Eventi Augusto Sartori.

Il sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi: “Pietra Ligure negli ultimi anni ha lavorato alacremente per diventare una nuova meta per chi pratica mountain bike. La rete sentieristica si estende ormai dal Monte Carmo a Ranzi e al Monte Grosso, offrendo percorsi di varie tipologie e adatti ad essere percorsi sia in estate che in inverno, con bici tradizionali ed e-mtb. L’arrivo della UCI Enduro World Cup è il coronamento di un sogno, ma anche e soprattutto un ulteriore stimolo per continuare a migliore l’offerta per i bikers del Pietrese e della Val Maremola.”

Monica Giuliano, sindaco di Vado Ligure, afferma: “Siamo felici di fare parte di un sistema di promozione del territorio come quello della Finale Outdoor Region e di mostrare, attraverso gli occhi degli atleti partecipanti alla Marathon di Coppa del Mondo, un lato dell’entroterra di Vado Ligure ancora poco conosciuto ma di grande bellezza”.

Aggiunge Clara Brichetto, assessore al turismo del Comune di Finale Ligure: “Dopo anni di eventi di enduro in mountain bike ai massimi livelli che hanno consacrato il nostro territorio a meta mondiale per questo sport, siamo lieti di accogliere una nuova disciplina che qui trova sentieri, una vasta rete di strade sterrate e un clima perfetto per praticarla praticamente tutto l’anno. Un grande benvenuto dunque alla UCI Cross – Country Marathon World Cup e a tutti gli atleti che vi parteciperanno”.

Conclude Paola Pezzo, oro olimpico nella disciplina Mountain Bike nel 1996 e 2000: “Durante la mia carriera ho frequentato e mi sono allenata nel territorio del Finalese per diversi anni. Sono convinta che il percorso gara appena annunciato sarà in grado di valorizzare al meglio la disciplina e potenzialmente settare un nuovo standard per le gare marathon”.

leggi anche
UCI World Cup Marathon - Finale Outdoor Region
Mountain bike
Svelato il percorso della UCI World Cup Marathon della Finale Outdoor Region

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.