Vetrina

Dieci aziende savonesi protagoniste a “Tuttofood”: l’agroalimentare motore dell’export italiano

L'evento al polo fieristico di Milano: le prospettive della filiera del food&beverage

tuttofood agroalimentare

Dalla Liguria sono 47 le aziende che partecipano alla nona edizione di Tuttofood Milano, la più importante fiera italiana dedicata all’ecosistema del food&beverage in programma da lunedì 8 maggio: per il savonese saranno 10 le aziende protagoniste dell’evento al polo fieristico milanese.

Un momento unico non solo per l’incontro fra domanda e offerta, ma anche per la condivisione di conoscenze, soluzioni e buone pratiche, che arriva in un anno record per l’agroalimentare, che ha visto l’export italiano crescere del +17% nel 2022 sul 2021, superando i 61 miliardi di euro in valore. Un settore nel quale anche il territorio savonese e ligure gioca un ruolo primario, considerando il numero e la qualità dei produttori, così come il successo delle eccellenze locali.

Il convegno inaugurale, Innovazione e sostenibilità per l’industria del food e dell’ospitalità, sarà già l’occasione per anticipare le tendenze e affrontare le future sfide del food & beverage, con la partecipazione di esperti e istituzioni italiane e internazionali: sarà presente il ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida.

Sono circa 2.500 i brand presenti, di cui il 20% esteri provenienti da 46 Paesi. Tra i più rappresentati, nell’ordine, Spagna, Grecia, Paesi Bassi, Romania, Germania. Presenti per la prima volta espositori da Arabia Saudita, Isole Faroe, Sudafrica, Svezia.

Interessante anche la presenza delle collettive sia nazionali sia estere. Tra le italiane, in rappresentanza di diversi enti, si segnalano le collettive delle regioni Abruzzo, Calabria, Campania, Lazio, Liguria e Marche. Le collettive estere spaziano da quelle più settoriali, come Spagna, Irlanda o Norvegia, a quelle dedicate alle specialità nazionali quali Cina, Corea del Sud, Ecuador, Grecia, Macedonia, Polonia, Romania, Sudafrica, Thailandia, Ungheria o USA.

Infine, ben 24 i consorzi di tutela di prodotti tipici italiani tra i quali, solo per citarne alcuni, Aceto Balsamico di Modena, Gorgonzola, Mozzarella di Bufala Campana, Parmigiano Reggiano, Pasta di Gragnano, Prosciutto Toscano.

Gli espositori incontreranno circa 800 buyer altamente profilati da 86 Paesi, selezionati da Fiera Milano con il supporto di ICE Agenzia, provenienti per il 29% dall’Europa, Italia inclusa; 32% dalle Americhe; 18% da Asia e Paesi CIS; 18% da Medio Oriente e Africa; 3% da Oceania. Le delegazioni più numerose si registrano, in particolare, da Stati Uniti e Canada, Emirati Arabi Uniti, Cina, Australia, India, Francia. Tra di essi alcune delle maggiori realtà internazionali quali 7Eleven, Bravo Supermarket (Azerbaigian), Carrefour, Citysuper (Hong Kong), Eataly USA, Emirates Flight Catering, Picard, Rewe, The Kroger (USA). Ai buyer selezionati si affiancano centinaia di buyer presenti proattivamente da tutto il mondo.

Novità nel layout espositivo, Il Green Trail: un percorso trasversale identificato da una specifica identità visiva e da una segnaletica dedicata, che aiuterà a scoprire prodotti green, plant based, km zero, ma anche salutistici, rich-in e free-from attraverso tutte le aree della manifestazione e negli stand di tutti gli espositori, facilitando scelte alimentari più salutari, sostenibili e responsabili. Tra i Paesi più attivi in questi segmenti Estonia, Francia, Germania, Irlanda e Paesi Bassi.

Ecco le aziende savonesi presenti:
A.D.R. SPA AZIENDE DOLCIARIE RIUNITE
AMARETTI VIRGINIA SRL
AZIENDA SPECIALE RIVIERE DI LIGURIA
DOLCEZZE DI RIVIERA SRL
FRASCHERI SPA
ALBENGA IN TAVOLA… GOURMET SAS DI SANDRI MAURO E R. & C
ALBINO CHIESA SRL
ANTICA PASTICCERIA JOLE DAL 1930-SASSELLO
LA GALLINARA
SOMMARIVA SRL.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.