"lavorare insieme"

Riparte Frontespazio, il percorso partecipativo per valorizzare Palazzo Della Rovere a Savona

Decine di savonesi si sono incontrati nella Sala della Sibilla al Priamar per discutere dell'info point e del cantiere di comunità

Savona. E’ ripartito Frontespazio, il percorso partecipativo per la valorizzazione di Palazzo Santa Chiara a Savona. Oggi pomeriggio nella Sala della Sibilla sulla Fortezza del Priamar si sono incontrati decine di savonesi per discutere dell’organizzazione, la comunicazione e l’attivazione dell’infopoint e del cantiere di comunità di Palazzo Della Rovere.

L’assessore Maria Gabriella Branca ha spiegato: “Questa giornata l’abbiamo dedicata come laboratorio per mettere insieme il lavoro già fatto con il percorso partecipativo e la nuova fase dedicata alle nuove generazioni. Cerchiamo di organizzare sia l’infopoint che verrà positizionato negli ex uffici dell’Ica davanti al Duomo che il primo cantiere di comunità di Savona e rappresenterà la possibilità per tutti di essere aggiornati sull’andamento dei lavori e continuare la progettualità del contenuto di Palazzo della Rovere”.

Il lavoro verrà strutturato in due momenti: una prima parte aperta a tutti formativa e di lavoro su modelli di gestione di costruzione di comunità e comunicazione, una seconda parte progettuale con il Tavolo dei Giovani che dovrà definire i lavoro del primo Cantiere di Comunità sul sistema culturale a Savona.

A un anno dalla presentazione dell’intervento di valorizzazione di Palazzo della Rovere, la scorsa settimana nella Sala della Sibilla del Priamar è stato illustrato il progetto esecutivo e l’esito del percorso partecipativo “FronteSpazio” che ha coinvolto 400 savonesi, finalizzato alla definizione della nuova identità di questo nuovo polo culturale della città, dei servizi di comunità che dovrà contenere e del palinsesto culturale durante la fase del cantiere.

leggi anche
Palazzo Santa Chiara Palazzo della Rovere Savona
Rigenerazione urbana
Palazzo della Rovere, firmato l’accordo tra Comune di Savona e Ministero per il finanziamento di 5 milioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.