Wow

Alassio, catturato uno squalo. Pescatori certi: “Si tratta di un Mako”

L’esemplare è stato poi liberato, mentre le immagini scattate sono state girate agli esperti per una conferma definitiva

Squalo Alassio

Alassio. Un esemplare di squalo, evidentemente un avanotto (un cucciolo), è stato catturato ieri mattina nello specchio acqueo antistante Alassio e Albenga, precisamente ad un miglio e mezzo circa dalla costa. 

Un incontro che potrebbe avere quasi dell’incredibile poiché i pescatori della zona sembrano essere certi, o quasi, che si tratti di uno squalo Mako.

Un esemplare non certo abituale nei nostri mari: il suo habitat naturale, infatti, è costituito dalle acque tropicali e subtropicali, mentre nei pressi dell’isola Gallinara sono comunissimi gli incontri con le Verdesche (l’altra ipotesi).

Squalo Alassio

A pescare il “piccolo”, delle dimensioni di circa 1.20 metri (da adulti i Mako risultano tra le specie più grosse e aggressive), è stato l’albenganese Stefano Roascio, che ha poi postato gli scatti sui social ipotizzando appunto l’associazione con il Mako. 

Mentre da adulti risultano imparagonabili, gli avanotti di Verdesche e Mako non risultano così dissimili: l’esemplare catturato ad Alassio presentava denti molto sporgenti (non tipici della Verdesca), una pinna dorsale arrotondata e una piccola pinna, sempre sul dorso, vicina alla coda. 

Squalo Alassio

Le risposte degli altri pescatori del territorio al post di Roascio (sono state numerose, alcune anche dettagliate), sembrerebbero propendere per la tesi del Mako. Il responso definitivo, atteso dagli esperti, a cui sono state girate le fotografie, è arrivato in serata: i biologi avrebbero confermato trattarsi di un Mako.

Dopo essere stato caricato sulla barca e fotografato, il piccolo è stato poi nuovamente liberato in mare.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.