Risorse

Beni confiscati alle mafie, in Camera di Commercio una giornata dedicata alla formazione

Il prossimo 30 marzo dalle 9

beni confiscati

Liguria. Quanti sono i beni confiscati alle mafie in Liguria? Quanti hanno trovato una nuova vita grazie alla loro assegnazione per fini sociali? Come è possibile chiederne l’assegnazione e quali sono gli strumenti che sostengono enti ed associazioni che ne fanno richiesta? Per rispondere a queste domande, Alleanza delle Cooperative e Camera di commercio Riviere di Liguria di Imperia, La Spezia e Savona hanno organizzato una giornata di formazione, il prossimo 30 marzo dalle 9 nella sede di Imperia della Camera di Commercio in via Schiva 29.

La formazione, che fornisce anche i crediti per la formazione obbligatoria di avvocati e giornalisti, dopo i saluti di Enrico Lupi, presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria, e Stefano Marastoni, presidente di Alleanza delle Cooperative Liguri, sarà scandita da tre temi: la storia della presenza mafiosa in Liguria, con gli interventi di Marco Grasso, giornalista de Il Fatto quotidiano, e Marco Antonelli, assegnista di ricerca in Scienze Politiche alla Scuola Normale Superiore di Pisa.

La seconda parte sarà un focus su beni e aziende confiscati e rigenerati, con Mauro Frangi, presidente di Cooperative finanza impresa, e Marco Lorenzo Baruzzo, responsabile di Libera, nomi e numeri contro le mafie per i beni confiscati in Liguria.

Nella terza parte si approfondirà il ruolo delle istituzioni, con Pierpaolo Romani, Coordinatore nazionale di Avviso Pubblico Enti locali e regioni contro mafie e corruzione, e Roberto Centi, presidente della Commissione Antimafia della Regione Liguria, insieme ai sindaci di Arcola, Pietra Ligure, Serra Riccò e Spotorno.

La mattinata sarà chiusa da una conferenza stampa, alle 12.30, a cui parteciperanno Enrico Lupi, Stefano Marastoni, Roberto Centi e Maura Orengo, referente di Libera Imperia, insieme ai sindaci presenti, nel corso della quale saranno presentati gli strumenti realizzati a disposizione di imprenditori e cittadini, il Bando regionale 2023 per i beni confiscati e le esperienze dei Comuni.

Per seguire l’evento on line seguire questo link.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.