Che vittoria!

Serie D, Vado terzo. Tarabotto: “Match memorabile, ma vorrei che fosse punto di partenza”

Il Ligorna ha chiuso in vantaggio il primo tempo grazie a Gulli. Nella ripresa Cenci e Lo Bosco dal dischetto hanno regalato il successo agli uomini di mister Marco Didu

Il Vado batte 2 a 1 in rimonta il Ligorna e sale a quota 52 punti in classifica. Un bottino che consente alla squadra rossoblù di salire al terzo posto in classifica. Posizione condivisa con il Bra ma con una partita in meno all’attivo rispetto ai piemontesi; i rossoblù recupereranno mercoledì il match rinviato contro il Borgosesia. Il successo con sorpasso di oggi sul terreno dei genovesi non ha potuto che entusiasmare il presidente Franco Tarabotto.

“Sono soddisfatto non solo per la vittoria ma per il gioco espresso dalla squadra contro una formazione secondo me fortissima. Oggi è stata una partita vera, di una volta direi. Ambo i lati c’era la giusta cattiveria sportiva e la voglia di vincere”, esordisce Tarabotto.

Vado non è una piazza che si scalda facilmente, anzi, ma oggi a Genova c’era un discreto seguito di sostenitori, che hanno poi esultato insieme alla squadra al triplice fischio. “Questo è il momento più bello del mio percorso a Vado – prosegue, ma sogno che questo sia un momento di partenza e non di arrivo. I risultati fanno sì che ci sia più gente a vederci. Vorrei che questo trend continuasse nel tempo. Oggi la partita è stata memorabile. Solo tirando fuori gli attributi si poteva battere questo Ligorna. La partita sarebbe potuta finire in qualsiasi modo”.

“Oggi fare il nome di un giocatore in particolare sarebbe fare un torto agli altri. Mi piace molto come allena Marco Didu, in particolare la sua empatia nei confronti della squadra“, conclude il numero uno rossoblù.

 

leggi anche
Generico febbraio 2023
Minuto per minuto
Serie D, il Vado è terzo in classifica: il rigore di Lo Bosco stende il Ligorna
Ligorna vs Vado
Strascichi
Serie D, Ligorna punge Vado. Roselli: “Siamo il Real?”, Saracco: “Spesso retrocessi, non abituati a vincere”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.