Dietrofront

Pedonalizzazioni Savona, la minoranza: “Città danneggiata”. Russo: “Investimento per il commercio”

Per i primi interventi il Comune ha speso 23mila euro. Bocciata la mozione della minoranza che chiedeva la revoca della delibera

Savona corso Italia pedonalizzato pedonale

Savona. Confronto tra maggioranza e minoranza durante la discussione della mozione presentata da (quasi) tutta la minoranza con la quale si chiedeva alla giunta di fare marcia indietro sulle pedonalizzazioni. I primi firmatari del documento, con il quale viene chiesto al sindaco e alla giunta di revocare la delibera 1/2023, sono i consiglieri di PensieroLibero.zero (Fabio Orsi e Daniela Giaccardi), poi alla richiesta si sono uniti tutti i consiglieri di minoranza (Maurizio Scaramuzza, Manuel Meles, Massimo Arecco, Pietro Santi, Federico Mij, Ileana Romagnoli, Renato Giusto, Andrea Frigerio) esclusi Luca Aschei e Angelo Schirru. Presenti nel pubblico i commercianti.

La richiesta dell’opposizione è mirata a “evitare ripercussioni negative sul tessuto cittadino”. Sono, infatti, diverse le critiche che si sono susseguite nelle ultime settimane. L’ultima lunedì scorso durante la seduta della seconda commissione consiliare: i commercianti presenti per assistere al dibattito e i consiglieri di minoranza hanno lasciato l’aula in polemica con il sindaco Marco Russo e l’assessore Ilaria Becco durante la presentazione del Pums.

Progettazione, sicurezza, viabilità sono i temi al centro del documento. La principale critica è la mancata revisione del piano del traffico: “Tali interventi – spiegano nel documento i consiglieri – non sono stati preceduti da una completa redazione del PUMS“. Fabio Orsi ha presentato le principali critiche: “Una relazione dell’Università di Genova senza la firma. Non esiste un monitoraggio ambientale prima e dopo le chiusure. Non esiste un monitoraggio dopo la chiusura delle strade e non esiste un parcheggio di cintura perchè piazza del Popolo è sufficiente. Non è stato potenziato il trasporto pubblico locale. La pedonalizzazione inizia con il piano della mobilità, non finisce con quello. La mobilità si modifica solo dopo dati certi e seri sui flussi di traffico e dopo aver riqulificato le aree. Non era il momento giusto per chiudere, ma lei doveva farlo subito perché in 15 mesi non c’era traccia del suo operato. Non si governa a colpi di delibere di giunta, ma si dialoga con i consiglieri e la cittadinanza”.

Il consigliere Massimo Arecco: “Avete prestato più attenzione a gestire altre pratiche, come quella del chiosco di Piazza del Popolo, che la pedonalizzazione. Bisogna ascoltare le persone, noi siamo ipercollaborativi. Ma se lei ha deciso che questa città si chiude, su cosa collaboriamo. Lei ha imboccato una strada dove non può fermarsi, ma la città avrà un danno“. Fa eco Manuel Meles: “Si è partiti dalla fine, si è costruita la casa partendo dal tetto. Manca un trasporto pubblico efficiente e parcheggi di cintura che vengono rimandati a dopo. Si sarebbe potuti partire i weekend. E’ da 3 anni che si chiedono sacrifici ai commercianti, sarebbe stato necessario un occhio di riguardo”.

Maurizio Scaramuzza sottolinea un errore nei tempi: “La pedonalizzazione poteva partire a giugno, fare un piccolo passo indietro per darne due avanti tra un po’ di tempo non sarebbe sbagliato. Steve Jobs diceva ‘Siate affamati siate folli’, ma non siate folli e affamati”. Daniela Giaccardi aggiunge che l’area chiusa al traffico era già ampia: “Savona ha una conformazione particolare, abbiamo già una buona zona pedonale. I bambini giocavano in piazza Sisto, come ci giocano oggi, non è cambiato nulla se non che si sono desertificate le strade chiuse. Se ci sono state lamentele da parte dei commercianti hanno verificato una situazione di difficoltà. C’è un problema di parcheggi enorme, perchè ancora oggi non ho capito dove andare a parcheggiare”.

Pedonalizzazione Savona

Critico verso l’opposizione Luigi Lanza: “Credo che non dobbiamo prendere lezioni da un centrodestra che in 5 anni non è riuscito ad approvare il Pums e non dobbiamo accettare lezioni da chi dice che deve stare fermi. Avete completamente trascurato l’aspetto dell’inquinamento acustico“. Il consigliere Massimiliano Carpano ha evidenziato la necessità di migliorare la sicurezza nel parcheggio di piazza del Popolo. “L’assioma ‘macchine uguale commercio fiorente’ è inaccettabile. L’obiettivo è creare un centro commerciale a cielo aperto. Non si attirano le persone nei negozi facendo entrare le macchine a Savona, ma se i clienti riescono ad arrivare a Savona senza auto”.

Il sindaco ha concluso il dibattito: “Abbiamo una diversità di vedute e di approccio. La pedonalizzazione è un investimento per la città e il commercio. Nessuna scelta avventata, è previsto fin dal Pumt del 2013. Noi vogliamo costruire con i commercianti preoccupati la prospettiva di sviluppo. La discussione si sta già trasformando su come migliorare la situazione attirando progetti nuovi. Io capisco la diversità di opinioni, ma noi andiamo avanti non per prepotenza ma con un in’dea chiara”.

Gli interventi di manutenzione hanno richiesto 23mila euro. Per quanto riguarda l’ipotesi di pedonalizzazione di via Paleocapa l’assessore ha rassicurato: “Sin dall’inizio di questo percorso sono state individuate alcune vie che sono rimaste sempre quelle. Non è prevista alcuna pedonalizzazione di via Paleocapa“.

leggi anche
Pedonalizzazioni Savona chiusa via Manzoni
Progetto
Pedonalizzazioni Savona, da oggi chiusa al traffico anche via Manzoni
Savona corso Italia pedonalizzato pedonale
Dibattito
Scaramuzza attacca: “Savona è ostaggio di pedonalizzazioni fatte senza criterio, la città è paralizzata”
fabio orsi
Botta e risposta
Pedonalizzazioni Savona, Orsi replica a Lima: “Visione della maggioranza fatta di stellette da appuntarsi per farsi belli”
marco lima
Punto di vista
Pedonalizzazioni Savona, Lima: “Minoranza senza visione, tra qualche tempo sembrerà follia tornare indietro”
Pedonalizzazione corso Italia Savona
Rivoluzione
Pedonalizzazioni a Savona, proseguono i lavori: corso Italia chiusa alle auto
Savona via Paleocapa generica
Contro
Savona, i commercianti di via Paleocapa: “Lunedì -70% degli incassi”. Sulla pedonalizzazione: “Contrari, qui diventa un deserto”
Pedonalizzazioni Savona via Manzoni
Confronto
Pedonalizzazioni Savona, lunedì commissione consiliare sulla mobilità: “Avviare un confronto con il consiglio comunale”
Savona Corso Italia pedonalizzata pedonale
Replica
Pedonalizzazione Savona, Becco: “Chiusura di via Paleocapa da valutare. Al lavoro per nuovi parcheggi in piazza del Popolo”
Pedonalizzazioni Savona via Manzoni
Confronto
Pedonalizzazioni Savona, in Comune l’incontro con Fipe: “Collaboriamo per rendere la città più bella e attrattiva”
Savona Via Manzoni Savona
Lettera
Pedonalizzazioni Savona, residente scrive al sindaco: “Caos e malcontento, decisione da rivedere”
Pedonalizzazione Savona chiusa corso Italia
Richieste
Pedonalizzazioni a Savona, Ascom: “Occorre riqualificare queste vie entro marzo. Oltre arredo urbano serve revisione dei parcheggi”
Pedonalizzazioni Savona chiusa via Manzoni
Investimenti
Pedonalizzazioni a Savona, assessore Becco: “230 mila euro per progettazione, Pums e primi interventi di riqualificazione nelle vie”
Commissione pedonalizzazione Savona
Confronto
Pedonalizzazioni Savona, i commercianti in Comune: “Fate in modo che non sia il colpo di grazia per la città”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.