Cantiere

Al via la messa in sicurezza del Sansobbia, Silvestro: “40mila metri cubi di materiale in meno per ridurre rischio idrogeologico”

Secondo le previsioni 4 mesi al fine termine

Albissola Marina. Come anticipato la scorsa settimana, è partito il cantiere per la messa in sicurezza del tratto terminale del Torrente Sansobbia tra le due Albisole.

Questa mattina il vicesindaco Luigi Silvestro e il consigliere Luca Bricco hanno effettuato un sopralluogo per verificare le prime operazioni di avvio del cantiere. Il Comune per questo importante lavoro di “dragaggio” del fiume ha ottenuto 915 mila euro di finanziamento governativo.

Il progetto ha l’obiettivo di scavare e rimuovere fino a un massimo di circa 41 mila metri cubi di materiale dall’alveo fluviale, per un’estensione lineare del tratto interessato di oltre 600 metri su ambedue le sponde del torrente, potenziando la portata utile del torrente e migliorandone di fatto il regolare deflusso delle acque. In tale tratto il corso d’acqua mette in evidenza la tendenza al sovralluvionamento e al deposito di un’elevata quantità di sedimenti proveniente dai rami montani del bacino e movimentati nel corso delle alluvioni avvenute negli anni passati.

Si tratta in sostanza di scavare in parte il corso d’acqua e di risagomare le sezioni idrauliche del torrente, rispettando i vincoli imposti dalla morfologia dei manufatti esistenti, in particolare con riferimento alla fondazione del ponte dell’Aurelia, la cui quota di testa non consente di avere mano libera; lo stesso dicasi per le tubazioni ad esempio idriche e del metano che corrono interrate lungo l’alveo.

“Da vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici e Attuazione del Programma sono molto soddisfatto di vedere avviato questo cantiere per la messa in sicurezza del Sansobbia, che costituisce uno dei principali impegni elettorali/amministrativi di questa amministrazione – afferma Luigi Silvestro -. La riprofilatura dell’alveo in corso da alcuni giorni nel tratto in argomento, permetterà di ridurre il rischio idrogeologico, ottenendo una riduzione delle quote del tratto di alveo in questione indicativamente tra alcune decine di centimetri fino anche ad oltre 1 metro a seconda della sezione di alveo, a partire dall’altezza del ponte Aurelia, per aumentare via via salendo verso monte fino all’intersezione con l’affluente Rio Basco, migliorandone sia la capacità di portata d’acqua che il relativo convogliamento e deflusso delle acque del Torrente che è il maggiore corso d’acqua che attraversa le due Albisole”.

In occasione degli scavi, la sabbia presente sarà raccolta e pronta per un riutilizzo nei ripascimenti. Il sindaco Gianluca Nasuti si rende disponibile a offrire il materiale anche ai comuni limitrofi.

Secondo le previsioni i lavori termineranno in 4 mesi.

lavori sansobbia

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.