Memoria e impegno

A Vado la presentazione della seconda edizione del “Premio Carlo Giacobbe” dedicato all’ex sindaco

Quest'anno la seconda edizione: l'obiettivo è mantenere vivi i valori cui aveva ispirato la propria attività politica e professionale

Savona. “Pensare prima di fare”. È stato presentato questa mattina presso la Sala Consiliare Delfo Coda è stato presentato il Premio Carlo Giacobbe, alla sua seconda edizione. Sono intervenuti il vicesindaco Fabio Gilardi, la Presidenza del Premio Carlo Giacobbe Martina e Paolo Giacobbe, il Rettore dellUniversità di Genova e Membro del comitato scientifico del Premio Federico Delfino, i membri del comitato del Premio Sergio Tortarolo e Alessandra Galli, il presidente della Fondazione Centofiori Giancarlo Berruti.

Il Premio era stato istituito, con la fondamentale collaborazione della Fondazione Centofiori, per ricordare la figura di Carlo Giacobbe, scomparso nel giugno del 2020, e soprattutto i valori cui aveva ispirato la propria attività politica e professionale.

Il regolamento quest’anno cambia, a differenza dell’anno scorso viene proposto ai ragazzi di esprimersi con due tipologie di lavori: un testo scritto o un’elaborazione multimediale.

Il lavoro sarà proposto alle classi quarte degli istituti secondari della provincia di Savona, il premio, promosso dalla Fondazione Centofiori ed è sovvenzionato da singoli cittadini e attraverso l’acquisto del libro “Storie e fantasie” scritto da Carlo Giacobbe, è una vacanza studio in una capitale europea o italiana della cultura. La scadenza per la presentazione degli elaborati è il 30 giugno.

“Credo sia importante ascoltare cosa viene detto da chi sarà poi il futuro. Siamo orgogliosi di partecipare a questa iniziativa”, ha commentato il vicesindaco Fabio Gilardi.

Paolo Giacobbe ha spiegato: “La traccia parte da una frase di Berlinguer quando ricorda Togliatti e De Gasperi e come questi uomini si stimassero anche all’interno di grandi battaglie politiche. Proponiamo ai ragazzi di fare un lavoro sull’importanza di non identificare le persone, la loro bontà con le opinioni”.

Il rettore di Unige Federico Delfino ha aggiunto: “Avevo tantissima stima per Carlo Giacobbe, ricordo un paio di occasioni dove ci siamo trovati a discutere e quei momenti sono stati molto formativi grazie alla sua presenza. Mi fa piacere essere nel comitato scientifico perché ha a che fare con i giovani”.

Nato il 10 Marzo 1957, Carlo Giacobbe è stato segretario della Fgci (provinciale e regionale) alle fine degli anni’ 70-inizio anni ‘80, dirigente del Pci ne ha traghettato la transizione al Pds negli anni ’90. E’ stato segretario provinciale del Pds.Vice Presidente della Provincia di Savona (1995/2004) poi Sindaco di Vado Ligure. Era poi diventato Direttore amministrativo della RSA San Camillo di Genova.

Informazioni sul Premio Carlo Giacobbe sul sito web.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.