Sentenza

Ztl a Pietra Ligure non in regola, automobilista vince ricorso dopo 3 multe consecutive

Il Tribunale di Savona ha riconosciuto le ragioni della conducente, segnaletica stradale non adeguata e contravvenzioni illegittime

Pietra Ligure. In sede di Tribunale civile a Savona una automobilista ha vinto il ricorso presentato nei confronti del Comune di Pietra Ligure per ben tre contravvenzioni al codice della strada avvenute con l’introduzione della nuova Ztl in via IV Novembre.

Il pronunciamento del giudice è ormai passato in giudicato, dopo che in primo grado, invece, nell’ambito della procedura presso il Giudice di Pace, il ricorso era stato inizialmente respinto.

In tutto tre le sanzioni amministrative arrivate a stretto giro per i presunti transiti irregolari.

Al centro del procedimento la cartellonistica stradale che era stata posizionata per indicare la “zona a traffico limitato”, in un’area centrale della cittadina pietrese. All’epoca dei fatti contestati, secondo quanto evidenziato dalla conducente, l’assenza di un cartello specifico ad almeno 80 metri di distanza.

Ora la Ztl è regolata da semaforo e segnaletica, tuttavia nel dibattimento in aula a Savona è stato riscontrato come le contravvenzioni inflitte alla donna alla guida della sua auto fossero di fatto illegittime, proprio per la mancata e adeguata segnaletica prevista in questi casi e dal codice della strada.

Alla fine la sentenza del Tribunale savonese ha ribaltato quella di primo grado e dato ragione all’automobilista, che, convinta delle sue argomentazioni, ha portato avanti il ricorso.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.