Man of the match

Vadese, un Romeo straripante trascina gli azzurrogranata: “Poker dedicato a Michele Appice, proveremo ad arrivare il più in alto possibile”

Il bomber ha regalato i tre punti alla sua squadra grazie ad una prestazione maiuscola

Savona. Oggi presso il campo sportivo “Augusto Briano” Speranza e Vadese si sono affrontate in una delle gare valevoli per il campionato di Prima Categoria (Girone B). Alla fine è stato 3-4 per gli azzurrogranata, una vittoria fondamentale ai fini della classifica ottenuta grazie alla straripante prestazione di Michele Romeo.

L’attaccante della Vadese è stato l’assoluto protagonista del match grazie alle quattro reti messe a segno, un’ennesima conferma del suo implacabile killer instinct sotto porta. “Oggi è stata una bella sfida – ha commentato il bomber nell’intervista post gara – giocavamo contro la formazione che a mio parere esprime il miglior calcio del torneo. Noi siamo stati bravi a rimanere in partita fino alla fine, ci abbiamo creduto ed è andata bene. Adesso siamo lì, siamo più vivi che mai e gara dopo gara proveremo ad arrivare più in alto possibile.”

In seguito Romeo ha svelato com’è cambiato il gioco degli azzurrogranata dal momento del suo ritorno in campo: “Da quando sono tornato riusciamo a creare più occasioni, di conseguenza arrivano più gol. Questo è merito del lavoro durante la settimana e dei compagni che cercano sempre di mettermi nelle migliori condizioni.”

Infine l’intervistato ha dedicato la vittoria della Vadese al dirigente Michele Appice, impossibilitato ad assistere alla partita a causa di un problema personale.

leggi anche
Vadese Vs Letimbro
28/29 gennaio
Risultati e classifiche di Eccellenza, Promozione e Prima Categoria
Speranza-Vadese finale
Calcio spettacolo
Prima Categoria “B”, Vadese forza quattro al Briano: Speranza battuto e playoff e -3
Vadese Vs Letimbro
Prima categoria
Vadese, la carica di Saltarelli: “Anche a 0 punti fiducia nel gruppo, vittoria meritata”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.