Scontro al vertice

Seconda Categoria “B”, il Borgio Verezzi si laurea campione d’inverno: Cengio superato 1-2 al Pino Salvi

Una doppietta di Halaj consente alla squadra allenata dal duo Ponte-Pascarella di concludere il girone d’andata al primo posto solitario in classifica. Nel finale di gara grande nervosismo in campo e sugli spalti

Risultato: Cengio 1-2 Borgio Verezzi (8’ Camusso; 31’, 36’ Halaj) 

Termina 1-2 in un clima di tensione generale un match divertente soprattutto nel primo tempo, una gara vinta da un Borgio Verezzi estremamente cinico laureatosi così campione d’inverno. Cocente delusione invece per il Cengio, squadra che non è riuscita ad evitare la sconfitta nonostante un secondo parziale all’arrembaggio

Al 95’ il nervosismo prende il sopravvento con uno scontro tra Giorgetti e un attaccante del Borgio Verezzi che accende una mischia sia in campo che sugli spalti. Espulso dal direttore di gara il numero 2 in forza ai granata, il quale però fatica a riportare la calma in campo.

Al 93’ Salvatico dalla distanza calcia in maniera sconsiderata sprecando una buona occasione.

Al 92’ Venturino prende il posto di Guastavino, il Cengio prova il tutto per tutto.

Il direttore di gara comanda 8 minuti di recupero. Rumoreggiano i tifosi del Borgio Verezzi presenti sugli spalti.

All’88’ anche il guardalinee delineato dal Cengio viene allontanato dal campo, infuriano le proteste del popolo di fede granata sugli spalti.

All’87’ Capello viene ammonito per perdita di tempo.

All’85’ Di Nardo ci prova dalla distanza, ma la sua conclusione termina abbondantemente lontana dallo specchio della porta.

All’83’ mister Molinaro viene allontanato per aver esagerato con le proteste.

All’82’ Simonassi subentra ad Halaj, anche mister Ponte si gioca un’ultima carta.

Al 77’ Meshkurti viene ammonito per proteste, nervi tesi in questa fase della gara.

Al 75’ Chahmi rileva Tagliero, mister Molinaro si gioca un’ultima mossa.

Al 71’ De Giorgi e Furnari subentrano a Patitucci e Tassisto: forze fresche per il Borgio Verezzi.

Al 65’ Mushkurti prende il posto di Ormenisan, Molinaro tenta di scuotere i suoi con un’altra sostituzione.

Al 62’ Di Nardo svetta di testa nel cuore dell’area di rigore indirizzando un ottimo suggerimento da parte di un compagno: il palo salva Stravos, che brivido per il Borgio Verezzi!

Al 57’ Vignaroli rileva Rizzi, mister Ponte risponde alle variazioni tattiche dell’allenatore avversario.

Al 53’ mister Molinaro opta per inserire Salvatico al posto di Marian: i granata si scoprono nel tentativo di recuperare la gara.

Al 51’ Di Nardo tenta di trasformare in oro una punizione da buona posizione, ma la sua conclusione sbatte sulla barriera eretta dal Borgio Verezzi.

Al 50’ il Cengio prova a reagire attraverso una buona azione manovrata, ma Stravos in uscita salva i suoi respingendo con i pugni.

Al 47’ torna a spingere il Borgio Verezzi creando una doppia occasione, ma in entrambi i casi il pallone termina sul fondo.

Alle 16.04 il direttore di gara comanda la ripresa delle ostilità. Mister Ponte conferma lo stesso undici sceso in campo per affrontare i primi 45’, Molinaro invece opta per inserire Amatore al posto di Camusso.

Termina però 1-2 senza ulteriori emozioni un match per il momento decisamente frizzante, una sfida decisa dal cinismo di un Borgio dimostratosi impeccabile sotto porta.

L’arbitro comanda 2 minuti di recupero.

Al 44’ Di Nardo prova a riprendere la gara calciando direttamente in porta una punizione da buona posizione, ma il suo tentativo termina di poco a lato.

Al 41’ Marian viene ammonito a causa di un fallo tattico evidente.

Al 36’ Halaj trasforma dal dischetto spiazzando Pelle: è 1-2 Borgio al Pino Salvi!

Al 35’ Bayi stende un attaccante avversario nel cuore dell’area di rigore e per il direttore di gara non ci sono dubbi: sarà penalty per la compagine ospite.

Al 31’ la riprende il Borgio. Halaj sfrutta un’incertezza della retroguardia degli uomini di mister Molinaro fulminando un Pelle mal posizionato: 1-1 il risultato!

Al 25’ la sfida vive una parziale fase d’impasse, poche occasioni da ambo le parti.

Al 17’ il Borgio prova a reagire senza tuttavia riuscire ad impensierire in maniera particolare la ben posizionata retroguardia dei padroni di casa.

All’8’ pronti via e il Cengio trova subito la via della rete grazie allo splendido diagonale di Camusso che batte un incolpevole Stravos: è 1-0 granata al Pino Salvi!

Alle 15.03 il direttore di gara comanda l’inizio della sfida.

Arbitro del match è il signor Ramez Fousfos della sezione di Albenga.

Le formazioni

I padroni di casa allenati da Gianluca Molinaro scendono in campo con Pelle, Giorgetti, Eboli, Bayi, Marian (C), Guastavino, Tagliero, Olivieri, Ormenisan, Di Nardo e Camusso.

A disposizione ci sono Roascio, Chahmi, Salvatico, Meshkurti, Hublina, Venturino e Amatore.

Gli ospiti di mister Ponte rispondono con Stravos, Capello, Tassisto, Rizzi, Gambetta, Bella, Stegaru, Patitucci (C), Halaj, Castiglione e Godena.

In panchina si accomodano Guasco, Locatelli, Furnari, De Giorgi, Pollero, Pastorino, Vignaroli, Risso e Simonassi.

Presentazione

Cengio. Oggi presso il “Pino Salvi” va in scena il recupero dell’ultima gara del girone d’andata di Seconda Categoria (raggruppamento “b”). Pronte a sfidarsi scendono in campo Cengio e Borgio Verezzi, squadre entrambe appaiate al primo posto in classifica volenterose di vincere per riuscire a mantenere la vetta.

leggi anche
Cengio vs Borgio Verezzi
Seconda categoria
Calcio, Cengio. Molinaro: “Fatico a dire che il Borgio ha meritato, partita sfuggita all’arbitro”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.