Esperienza

Savona, liceo Della Rovere: tre mesi all’estero con Erasmusplus

Si tratta di periodi di apprendimento all’estero interamente finanziati dall’Unione Europea

Generico gennaio 2023

Savona. Se chiedessimo a Saimon, Lisa e Greta qual è la cosa che desiderano di più per questo 2023, risponderebbero senza dubbio ‘rien’, poiché il loro anno è iniziato con un sogno realizzato: per i prossimi tre mesi il loro percorso scolastico proseguirà in Francia e in Germania.

Il Liceo della Rovere per l’anno 2022/2023 ha previsto, all’interno della progettazione Erasmusplus, tre mobilità lunghe, cioè periodi di apprendimento all’estero interamente finanziati dall’Unione Europea. I tre studenti vincitori della borsa di studio hanno presentato la loro candidatura al bando di selezione a settembre  e sostenuto un colloquio motivazionale che li ha posizionati al vertice di due graduatorie diverse, una finalizzata all’assegnazione di una borsa di studio presso una scuola di Stoccarda e l’altra valida per l’assegnazione di due borse di studio a  Chambery.

Generico gennaio 2023

Accompagnati dalla professoressa Gaab, referente del progetto, Lisa e Saimon hanno cominciato il loro anno scolastico insieme agli studenti francesi il 3 gennaio mentre Greta il 7 gennaio. Nelle nuove scuole seguiranno i corsi in lingua francese e tedesco e vivranno in famiglia e/o in convitto. Il sogno di trascorrere un periodo di mobilità all’estero durante il quarto anno è condiviso da un numero sempre maggiore di studenti, ma lo sforzo economico richiesto alle famiglie da agenzie esterne è spesso proibitivo ecco perché il liceo ha deciso di premiare le eccellenze e offrire questa opportunità unica a chi si è distinto per condotta, rendimento e motivazione.

Tutto questo è stato possibile grazie al finanziamento Erasmusplus ottenuto dal dall’istituto della Rovere, che godrà della possibilità di progetti finanziati ancora fino al 2027 grazie all’accreditamento riconosciutogli a maggio 2022. Saimon, Lisa e Greta sono i pionieri di questo percorso che si apre all’Europa, ma sono solo i primi di un nutrito gruppo di studenti che potranno cogliere le opportunità offerte da Erasmus in questo anno e nei successivi. 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.