Occasione

Il progetto nazionale “Adotta uno scrittore” coinvolge anche la scuola primaria di Alassio: sarà ospite l’illustratrice Antonia Murgo

L'iniziativa ideata e organizzata dal Salone Internazionale del Libro di Torino vede per la prima volta la partecipazione della Liguria

scuola elementare banchi Altare

Italia/Alassio. Anche la Liguria e una scuola di Alassio sono coinvolte nel progetto nazionale ‘Adotta uno scrittore’, iniziativa didattica e culturale che vede gli studenti di 38 scuole italiane – dalle elementari all’università – di nove regioni diverse incontrare grandi scrittori e non solo, per regalare loro un’esperienza di grande impatto e formazione.

Il progetto è ideato e organizzato dal Salone Internazionale del Libro di Torino e sostenuto dalla Consulta delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte e della Liguria, in collaborazione con la Fondazione con il Sud.

“In vent’anni di attività, ‘Adotta uno scrittore’ ha creato non solo momenti di approfondimento sulla lettura e occasioni di confronto sulla scrittura, ma anche felici opportunità di discussione e dialogo sui tanti temi e spunti che le pagine dei libri sanno da sempre offrire, accompagnando bambine, bambine, ragazze e ragazzi sulla strada della formazione di uno spirito critico e di una capacità di riflessione, per aiutarli ad appropriarsi di un loro personale sguardo sul mondo” affermano gli organizzatori.

Grazie al clima di collaborazione che si crea nella dimensione intima e accogliente delle classi, ogni adozione si presenta unica e irripetibile, avvalorata dalla possibilità delle autrici e degli autori adottati di poter sfruttare il loro tempo a disposizione in completa libertà e creatività, partendo dai propri libri che vengono dati in dono a ciascun studente. Quest’anno le studentesse e gli studenti coinvolti sono ben 976. In Liguria coinvolti: la Scuola Primaria Maria Ausiliatrice di Alassio, il Liceo Classico Statale Andrea D’Oria di Genova, la Casa Circondariale di Marassi e CPIA Centro Levante e la Scuola Primaria in via Roma a Ventimiglia.

La 21esima edizione si caratterizza per alcune importanti novità: la partecipazione delle scuole della Liguria che si unisce alle altre regioni di Piemonte, Veneto, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia; l’ampliamento del numero degli ospiti coinvolti, che arrivano a essere 40, ciascuno dei quali terrà tre appuntamenti nella classe in cui è stato adottato; la varietà dei settori che saranno esplorati, partendo dai libri: dalla narrativa al fumetto e illustrazione, dalla scienza e ambiente alle questioni di grande attualità come la parità di genere, la legalità e l’accoglienza, fino allo sport e ai suoi valori, con escursioni anche nel settore musicale.

Proprio per la volontà di portare all’attenzione delle studentesse e degli studenti un’ampia varietà di argomenti di discussione, nelle classi sono attesi non solo scrittrici e scrittori, ma anche fumettisti, illustratori, giornalisti, saggisti, librai, rapper, divulgatori scientifici, magistrati. In particolare, ad Alassio sarà ospite l’illustratrice Antonia Murgo, al liceo classico genovese lo scrittore e psichiatra Paolo Milone autore tra gli altri di L’arte di legare le persone, alla casa circondariale di Genova gli scrittori Paola Ronco e Antonio Paolacci, a Ventimiglia il fumettista AlbHey Longo.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.