Reazioni a caldo

Elezioni provinciali, Olivieri festeggia: “Un’emozione forte”. Canepa: “Sconfitta netta”

Per il sindaco di Calizzano il secondo mandato consecutivo: "Non succedeva da 20 anni". Il suo sfidante: "Abbiamo sbagliato qualcosa, nei prossimi giorni un'analisi più lucida"

Savona. “L’emozione è forte“.  È commosso Pierangelo Olivieri, dopo il risultato alle urne che lo ha visto vincitore grazie al 66% dei voti: una percentuale alta che riconferma il sindaco di Calizzano presidente della Provincia di Savona.

“Immodestamente – ammette – pensavo che in 4 anni si fosse fatto un percorso importante, serio e responsabile anche se migliorabile. La mia proposta è avanti in tutte le fasce di Comuni, sia in Valbormida che sulla costa, un dato importante”.

È un onore essere presidente della Provincia per la seconda volta consecutiva, non accadeva da quasi 20 anni. Prima dell’avvocato Garassini, bisogna risalire agli anni ’70, anche questo un dato di rilievo. Ringrazio i tanti che si sono impegnati affinché fosse possibile – sottolinea Olivieri  – In questo mandato sarà maggiore la responsabilità amministrativa e politica, perché 4 anni fa la Provincia sembrava destinata alla chiusura, ora ha recuperato una centralità, grazie anche al lavoro svolto dall’ente savonese insieme a quello delle altre 94 province italiane”.

E sull’accordo con il centro sinistra dichiara: “L’appoggio del Partito Democratico è stato concreto, serio come ero convinto sarebbe stato e li ringrazio per questa scelta non facile. Il voto è ampiamente trasversale. La vicepresidenza al PD? Il dato politico è chiaro, ci saranno dei ragionamenti”.

Non si nasconde dietro ai risultati l’avversario Giancarlo Canepa e ammette: “La sconfitta è stata netta, bisogna riconoscerlo. Onore ai vincitori”. Il Partito Democratico è stato determinante nella vittoria di Olivieri: “L’analisi politica è un pochino più complessa – commenta Canepa -, la faremo nei prossimi giorni“.

Il sindaco di Borghetto aveva provato a raccogliere i voti oltre la sua coalizione: “La decisione di Savona, netta e pubblica, ha cambiato le sorti delle elezioni. Ovviamente il mio distacco con l’avversario non si può a imputare solo alla scelta dei Dem, anche se è vero che ci sarà stato un effetto trascinamento. È evidente – conclude Canepa – che qualcosa abbiamo sbagliato perché altrimenti il risultato non sarebbe stato questo”.

A commentare il risultato anche il governatore Giovanni Toti: “Complimenti e buon lavoro a Pierangelo Olivieri, sindaco di Calizzano, riconfermato presidente della Provincia di Savona dal voto massiccio dei suoi colleghi amministratori. Oltre il 67% dei consiglieri comunali, assessori e sindaci hanno riconosciuto l’impegno e la generosità con cui Olivieri si è speso nell’incarico, soprattutto nei momenti di difficoltà del territorio, martoriato spesso in questi anni da emergenze di Protezione civile. Ora avanti per rendere Savona una provincia sempre migliore”.

leggi anche
Pierangelo Olivieri
Esito
Elezioni provinciali, Pierangelo Olivieri vince con il 66% il “derby di cdx”: riconfermato presidente
Marco Russo
Commento
Provinciali, Russo vota Olivieri: “Ora affrontare subito i nodi delicati, indipendentemente dalle divisioni”
ferruccio sansa
Polemica
Provinciali, Sansa attacca: “Il centrosinistra vota il candidato di Toti, è un inciucio”
pierangelo olivieri
Cambio
Provincia, nei prossimi giorni le deleghe: a Niero la vicepresidenza. Fuori Lega e FdI
Pietro Santi
Porte aperte
Savona, Santi pronto a tornare in Provincia: “Assessorato? Sono a disposizione”
fabio orsi
Polemica
Provinciali, Orsi: “Accordo con Cambiamo ha rianimato il PD, un paziente morente tra i cittadini e vivo solo nel palazzo”
ferruccio sansa
Tensione
Sinistra lacerata in Liguria, Sansa tuona: “Con questo Pd non ci vogliamo stare”. La risposta: “Abbia rispetto”
Roberto Tomatis - consigliere PdL Albenga
Analisi
Provinciali, Tomatis (FdI): “Olivieri sostenuto da Pd-Toti ad Albenga per giochetti di potere, ospedale dimenticato”
Palazzo Provincia Savona palazzo Nervi
Unità d'intenti
Da Savona a Roma, Province “cupido”: centrodestra e centrosinistra ora vogliono il ritorno

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.