Critica

Carcare, il Pd all’attacco del sindaco: “Su Pnrr e bandi solo propaganda elettorale”

"Il mestiere del comico a Carcare sarebbe una attività molto redditizia"

comune carcare

Carcare. “Il mestiere del comico a Carcare sarebbe una attività molto redditizia. Ogni volta che il nostro ‘amato’ sindaco De Vecchi (Fratelli d’Italia) se ne esce con una dichiarazione sui giornali ci sarebbe materiale per una intera puntata di Zelig. Purtroppo noi non possiamo sostituirci ai comici ma ci sentiamo in obbligo almeno di segnalare le numerose inesattezze nelle sue dichiarazioni. E diciamo ‘inesattezze’ perché vogliamo essere educati”. Lo afferma in una nota Simone Formento, segretario del circolo PD di Carcare.

“Per cercare di togliere un po’ di ‘fumo dagli occhi’ alla popolazione carcarese vorremmo porre al primo cittadino alcuni quesiti. C’è sostanziale differenza tra il dichiarare con vanto di aver partecipato a 10 progetti del PNRR e dichiarare di non aver visto approvato alcun progetto? Partecipare ai bandi e non vincerli è cosa di cui vantarsi? Altra domanda: un progettista viene giudicato dalla percentuale e dalla qualità dei suoi progetti approvati o da quanti ne presenta? E infine una volta per tutte conoscere date, importi e modalità con cui sarebbe stato riconosciuto il milione di euro per la ristrutturazione dell’asilo Mallarini? (tuttora soggetto ad un vincolo per cui il comune non può ancora disporre del bene)?”

“Ma con quale criterio si è concesso un finanziamento PNRR su un immobile che non è di proprietà del Comune di Carcare? Saremmo stati più contenti e tranquilli se tra le varie foto e dichiarazioni di propaganda i nostri amministratori finalmente pubblicassero l’atto di proprietà dell’asilo. Ma sappiamo che questo ad oggi non è possibile”.

“Per riassumere ai nostri concittadini carcaresi: una intera intervista, un intero articolo sui media, foto e sorrisi… Tutto ciò per dire che non sono stati approvati i progetti del Comune e per vantarsi di un finanziamento per la ristrutturazione di un edifico ancora non di proprietà. Quello che vende lei ai giornali, signor sindaco, è propaganda elettorale. Noi cercheremo sempre e comunque di far capire alla popolazione la sostanza”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.