Football americano

Altro colpo di mercato per i Pirates 1984: ecco Riccardo Rossi

Il forte difensore torna in Liguria dopo lunghe esperienza in Lombardia e trascorsi anche a Chiavari

Riccardo Rossi
Riccardo Rossi

Albisola Superiore. Un altro innesto nel team ligure: è ufficiale l’ingaggio del forte difensore Riccardo Rossi, classe 1985.

Ligure di nascita, poi trasferitosi in Lombardia per lavoro, Riccardo Rossi, con la sua pluridecennale esperienza, va ad aggiungersi alla gia temibile difesa pirata “The Black Wall”, rinforzando maggiormente il reparto allenato da coach De Cunsolo.

Riccardo Rossi ha iniziato il suo percorso nel football americano nel 2010 con Rhinos Milano; a seguire ha giocato, sempre in A2, con Frogs Legnano, Predatori Chiavari, Blue Storms Busto Arsizio ed infine Daemons Cernusco.

“Con i Pirates sono sempre state battaglie aspre, ma corrette – dichiara Rossi -. Ho sempre ammirato la loro ambizione ed invidiato il progetto di crescita che li ha poi portati a raggiungere grandi obiettivi. Sono molto contento di tornare in Liguria essendo la mia terra ed ancora di più entrare a far parte di questa squadra. Il loro spogliatoio è molto unito ed è molto forte il senso di appartenenza che è un collante indispensabile. Inoltre non vedo loro di riabbracciare vecchi amici quali Reglioni e Bredy (in passato compagni di squadra nei Predatori, ndr) e soprattutto Querzola. Per me sarà di stimolo poter dare il mio contributo per aggiungere un tassello importante per lo sviluppo del team sia in campo che fuori”.

Eugenio Meini, direttore sportivo dei Pirates 1984, afferma: “Siamo contenti di aver riportato in Liguria un ‘prodotto’ sportivo che ha espresso il suo meglio in terre lontane. Il richiamo della terra natia si è fatto sentire unito alla nostra voglia di averlo in squadra. Condividiamo la stessa ambizione sia di risultati che di progetti sportivi e credo che Riccardo Rossi sarà una pedina importante per un ulteriore salto di qualità del nostro team”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.