Riflessione

Albenga, Crosetto (FdI): “Sulla sanità riflettori spenti dall’amministrazione e dai comitati”

Il presidente del circolo FdI Albenga e Valli Ingaune: "Dall'accoppiata PD-Toti e dai comitati cittadini spente le luci anche sul pronto soccorso"

Fratelli Italia

Albenga. “Sono passate ormai poche settimane dalla vittoria schiacciante del Pd che si è unito con Toti per assicurarsi la poltrona della presidenza della Provincia e ottenuta anche la vicepresidenza di Palazzo Nervi si sono subito spenti i riflettori sulla sanità e soprattutto sulla questione del pronto soccorso di Albenga. Spente le luci anche da parte di quelle associazioni e comitati che si sono schierate a fianco per tenere viva l’attenzione sul Santa Maria di Misericordi”. Lo afferma in una nota Roberto Crosetto, presidente circolo FdI Albenga e Valli Ingaune.

“E’ notizia di questi giorni che un altro medico che era in servizio al pronto soccorso del Santa Corona ha cambiato mansione diventando medico di famiglia – spiega -. Una decisione che al momento ha ridotto l’organico della divisione emergenza di Pietra Ligure. Tutto questo fa sì che si avvicini giorno dopo giorno l’ambito progetto a guida Pd-Toti di privatizzare la sanità del ponente savonese”.

“Noi come Fratelli d’Italia non spegneremo mai i riflettori sulla questione sanità perché riteniamo che sia prioritaria per la comunità e invitiamo al tempo stesso tutti i cittadini liberi da vincoli partitici a segnalarci qualsiasi tipo di cambiamento dell’assetto dell’Asl. Tutto questo per poi farci portavoce del malcontento del territorio”, conclude Crosetto.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.