Atto finale

Tpl, fumata bianca dal vertice in Provincia: pronto il contratto per l’affidamento in house fotogallery

Dopo un faccia a faccia di ben 4 ore negli uffici di Palazzo Nervi pronta la documentazione e gli adempimenti necessari per la nuova gestione del settore

Provincia. Come preannunciato nell’incontro di questa mattina con i sindacati, oggi pomeriggio si è svolta la riunione operativa con la presidente e l’amministratore delegato di TPL Linea, rispettivamente Simona Sacone e Giovanni Ferrari Barusso, la presidenza della Provincia di Savona, gli uffici e i consulenti, con al centro la procedura di affidamento in house del servizio di trasporto pubblico locale.

Si è proceduto alla congiunta disamina della documentazione, facendo sintesi delle osservazioni evidenziate e si è così pervenuti, dopo quasi quattro ore, alla definizione anche degli ultimi elementi, sia della relazione ex art 34, sia del nuovo Contratto di Servizio che rappresenta l’atto finale dell’iter amministrativo e che dovrà essere vagliato dall’Assemblea dei sindaci e dal Consiglio provinciale, con il parere favore di Anac.

Gli ultimi intoppi di carattere tecnico sono stati risolti e definiti, con l‘accordo tra Provincia e società che verrà formalizzato nella giornata di lunedì 5 dicembre e fatte oggetto di condivisione nella Commissione provinciale che il presidente Pierangelo Olivieri ha convocato per martedì 6 dicembre.

“È stato un pomeriggio intenso di lavoro puntuale, ma che ha consentito, come da programma e impegno assunto anche con le parti sociali, di definire tutto quanto necessario per dare seguito agli adempimenti formali nella tempistica convenuta” afferma lo stesso Olivieri dopo lo sciopero e il corteo di oggi dei lavoratori davanti alla Provincia.

La seduta del Consiglio provinciale dedicato è stata convocata per il 16 dicembre, con il via libera che sancisce la nuova governance, in “zona Cesarini” rispetto alla scadenza indicata dalla normativa, entro il 2022.

Questa la preoccupazione espressa negli ultimi tempi dalle organizzazioni sindacali, con TPL Linea che aveva già prodotto gli atti necessari con il relativo piano industriale, in attesa che l’ente affidatario, ovvero la Provincia, formalizzasse il nuovo Contratto di servizio per il settore con l’affidamento medesimo all’azienda di trasporto savonese.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.