3° edizione

“Regala un sorriso ai nonni”: a Pietra Ligure torna l’iniziativa dedicata agli anziani

Sarà possibile scegliere un dono direttamente dalla lista dei desideri stilata dagli stessi nonni

Regala un sorriso ai nonni

Pietra Ligure. Dall’1 al 19 dicembre avrà luogo la 3° edizione dell’iniziativa “Regala un sorriso ai nonni del Santo Spirito e agli anziani seguiti dai servizi sociali”, organizzata dal Comune di Pietra Ligure, con la collaborazione delle associazioni “Facciamo Centro”, “Pietra Levante” e “Amici del Ponente”,  per promuovere la donazione di un oggetto agli ospiti della residenza protetta comunale Santo Spirito e, da quest’anno, anche agli anziani in carico ai servizi sociali comunali.

Proposta squisitamente solidale e di vicinanza, nata durante il lungo lockdown della pandemia che ha visto gli ospiti della R.P. “S. Spirito” completamente isolati per molti mesi e oggi cresciuta e allargata alle persone più fragili della comunità pietrese, per il terzo anno consecutivo mantiene lo stesso “format” della scelta di un dono da una lista di “desiderata” stilata dai “nonni” stessi ai quali è stato chiesto di esprimere un desiderio da mettere “sotto l’albero”. Novità di quest’anno è l’adesione di diverse attività di ristorazione.

Tutte le informazioni, la lista dei “desiderata” e l’elenco delle attività commerciali aderenti sono disponibili sul sito istituzionale del Comune di Pietra Ligure www.comunepietraligure.it, sui canali social del Comune nonché consultabili sulle locandine affisse nelle bacheche comunali e nei negozi coinvolti.

L’iniziativa, che ha avuto inizio giovedì 1 dicembre, termina lunedì 19 dicembre (compreso), con la consegna dei doni ai destinatari prima di Natale.

In questo periodo, presso le attività economiche che hanno aderito all’iniziativa e riconoscibili dalla locandina esposta in vetrina, si potranno acquistare i doni presenti nella “lista dei desideri”, regali che verranno confezionati dai commerciati e ritirati dagli impiegati del Comune.

“Ritorna per il terzo anno consecutivo questa iniziativa speciale cui la nostra amministrazione tiene davvero tanto. Anche quest’anno, purtroppo, aleggia ancora lo spettro della pandemia, al quale si sono aggiunte la guerra in Ucraina e le conseguenti preoccupazioni per i rincari delle bollette e l’aumento generalizzato del costo della vita – esordiscono il sindaco Luigi De Vincenzi, l’assessore alle politiche sociali Marisa Pastorino e l’assessore alle attività produttive Maria Cinzia Vaianella – Abbiamo fortemente voluto promuovere questa iniziativa a beneficio non solo degli ospiti della nostra residenza protetta ma anche di tutti gli anziani più fragili della nostra comunità. Il desiderio che ci spinge è quello di favorire il più possibile la condivisione delle tradizioni e dello spirito natalizio e l’intento che ci anima è duplice: invitare la comunità pietrese ad essere vicina ai nostri ‘nonni’ più fragili ma anche sostenere le attività produttive, invitando la cittadinanza a fare gli acquisti nei negozi ‘sotto casa’”.

“I tempi che stiamo vivendo sono ancora difficili e le preoccupazioni che affliggono le fasce più deboli della nostra comunità sono molte – proseguono – Regalare un pensiero e un ‘sorriso’ ai nostri ‘nonni’, che più di tutti hanno subito e subiscono la solitudine e le difficoltà, dando loro la possibilità di esprimere e veder esaudito il desiderio di un piccolo regalo, ci sta proprio a cuore.  Chi vorrà, quindi, potrà diventare un ‘Babbo Natale’ e fare un piccolo dono scelto dalla ‘lista dei desideri’, sostenendo, contemporaneamente, le piccole realtà del nostro territorio. Ringraziamo di cuore le tante attività commerciali pietresi che hanno risposto positivamente alla manifestazione di interesse emanata nelle scorse settimane da Comune, alle quali si sono aggiunti diversi ristoranti che, con un gesto che siamo sicuri sarà graditissimo, mettono nella lista dei desideri un “pranzo” di Natale che consegneranno a domicilio. Un ringraziamento specialissimo e davvero di cuore va alle bimbe e ai bimbi dell’asilo nido ‘Ape birichina’ e della scuola dell’infanzia ‘Ape regina’ che si sono ‘portati avanti’ e hanno già donato ai ‘nonni’ il bellissimo disegno che campeggia sulla locandina dell’iniziativa: un piccolo, delicato ma preziosissimo pensiero benaugurale di vicinanza e tenerezza”.

“Siamo certi che, come sempre, tutta la nostra comunità si coinvolgerà in questa bella iniziativa veramente “corale” e risponderà, come accaduto negli anni precedenti, oltre le più rosee aspettative, riempiendo di regali il sacco di Babbo Natale! E’ tutto pronto: la lista dei desideri, i bigliettini augurali, il cronoprogramma scrupolosamente dettagliato dagli uffici, che non possiamo non ringraziare per la perfetta organizzazione, e davvero non ci resta che dare il via agli acquisti, ai doni e ai “sorrisi” per i nostri “nonni” concludono il sindaco e gli assessori.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.