Calamità naturale

Incendio albenganese, CIA Savona: “Nessun riscontro sui danni alle aziende agricole”

Lettera del presidente provinciale Sandro Gagliolo in merito alle procedure di sostegno annunciate

vigneti danni incendio

Albenga. Sui gravi danneggiamenti alle aziende agricole provocati dall’incendio che ha colpito l’area albenganese nelle giornate del 7-8-9 agosto 2022, CIA Savona chiede riscontri in merito alle procedure di riconoscimento dei danni.
Il presidente provinciale Sandro Gagliolo ha inviato una lettera ufficiale agli organi regionali competenti e per conoscenza sulla situazione al presidente della Provincia di Savona e ai sindaci di Albenga e Villanova d’Albenga, i due comuni maggiormente interessate dal vasto incendio.

CIA Savona, infatti, una volta passata l’emergenza, aveva indicato alle imprese danneggiate di compilare l’apposito modello E previsto in questi casi: le segnalazioni sono state inviate alla Regione, ma ancora senza alcun riscontro rispetto alle richieste di risarcimento.

“In riferimento ai significativi danni subiti da aziende agricole sul territorio di Albenga e di Villanova d’Albenga si chiede un riscontro circa lo sviluppo delle procedure di riconoscimento per un sostegno alle aziende coinvolte. Come risulta dai modelli E presentati alla Regione Liguria sono poche aziende ma fortemente danneggiate” afferma il presidente Gagliolo.

La presa di posizione arriva anche in relazione a quanto era stato annunciato nel corso del sopralluogo dell’allora sottosegretario Centinaio e lo stato di calamità naturale.

Vigneti doc danneggiati in località Marixe ad Albenga, ma anche tanti uliveti, frutteti, impianti irrigui, attrezzature e strutture aziendali avevano subito pesanti danni dal fronte di fuoco. Anche la produzione delle fronde ornamentali è stata toccata dai danneggiamenti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.