Percorso

Alessandro Navone nuovo presidente dell’associazione Antiche Vie del Sale

"Tradizione e cultura come anello di congiunzione tra costa ed entroterra"

Alessandro Navone Antiche Vie Del Sale

Albenga. Si rinnovano i vertici dell’associazione Antiche Vie del Sale.

L’associazione di Comuni che dal 2011 si occupa di recuperare e promuovere le antiche strade utilizzate per il commercio del sale ha visto l’elezione del nuovo direttivo nell’assemblea di sabato 12 novembre scorso. Ieri si è tenuta la prima riunione dell’ufficio di presidenza che ha eletto all’unanimità Alessandro Navone, vicesindaco di Garlenda, quale presidente e Federica Lanteri, sindaco di Briga Alta, vicepresidente; avrà anche il ruolo di referente per Centro Territoriale Cuneese, insieme a Matteo Mirone, sindaco di Arnasco, nuovo referente per quello savonese, e Corrado Agnese, assessore di Chiusavecchia, referente per l’imperiese.

Completano la squadra del direttivo: Carlo Gallo, consigliere di Armo; Angela Denegri, sindaco di Borghetto d’Arroscia; Rosanna Zunino, vicesindaco di Pieve di Teco; Claudio Paliotto, sindaco di Zuccarello, affiancati da Giuliano Miele, direttore generale dell’associazione.

“La nostra associazione vede tra i suoi soci oltre trenta Comuni che, distribuiti in tre Province e su due Regioni abbracciano un territorio che va da Laigueglia a Briga Alta e da Prelà a Garessio. Sono convinto che la squadra appena insediata darà un nuovo e importante impulso alle nostre attività – è il commento del neo presidente, che prosegue – Voglio ringraziare Piero Pelassa presidente uscente e tutto il suo direttivo per la gestione dell’associazione in questi ultimi anni, nei quali, l’ultimo successo è stato il lancio de Il Sale di Liguria, il brand olfattivo della nostra Regione”.

“Nei prossimi mesi ci riproporremo a Province e Regioni come anello di congiunzione tra la costa e il profondo entroterra, proprio come avveniva quando il sale era commerciato sulle nostre strade”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.