Vicinanza

Tumore al seno, il Comune di Borghetto decora la città con i ciclamini rosa della Fondazione Airc che aiutano la ricerca

Sono stati acquistati e posizionati 250 ciclamini e, di conseguenza, donati alla Fondazione AIRC 250 euro

Ciclamini aism Borghetto

Borghetto Santo Spirito. Anche quest’anno il Comune di Borghetto ha voluto dare il suo piccolo ma simbolicamente importante contributo alla Campagna Nastro Rosa di AIRC addobbando alcune rotonde, aiuole e giardini con i ciclamini rosa.

In totale sono stati acquistati e posizionati 250 ciclamini e, di conseguenza, donati alla Fondazione AIRC 250 euro che verranno impiegati per la prevenzione e la ricerca per rendere il tumore al seno sempre più curabile.

“Non dobbiamo dimenticare come un tumore al seno segni la vita di tutti, direttamente o indirettamente, perché colpisce una donna su otto nell’arco della vita, e con lei le persone che le stanno vicine – dichiarano il sindaco Giancarlo Canepa ed il consigliere delegato al verde pubblico Paolo Erre – Dal 1992 ad oggi però, nel nostro Paese, la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è cresciuta dal 78 all’88%. Un progresso che si traduce in decine di migliaia di vite salvate perché il tumore al seno colpisce ogni anno, solo in Italia, 55.000 donne. Dietro questi numeri c’è la concretezza dei risultati della ricerca, fondamentali sia per la prevenzione sia per la cura: diagnosi sempre più precoci, accurate e accessibili a un numero più ampio di donne, trattamenti sempre più mirati, efficaci e tollerabili”.

“La Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro ha contribuito a molti dei successi di questi ricercatori, che hanno fatto dell’Italia un punto di riferimento internazionale per la ricerca e la cura del tumore al seno. Come amministrazione siamo lieti di aver partecipato a questa lodevole iniziativa che vede fra gli obiettivi di queste ricerche, anticipare sempre più le diagnosi e cercare di rendere curabili anche le forme per cui non sono ancora disponibili terapie efficaci”, concludono Canepa ed Erre.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.