Esperienza

Tovo, gli alunni delle scuole si cimentano nella raccolta delle olive e nella produzione di olio extravergine

Una giornata dedicata a uno dei più antichi riti della nostra tradizione agricola, un'attività che rappresenta un momento simbolo dello scandire del tempo nel nostro territorio

Olio Scuole tovo

Tovo San Giacomo. Prima hanno steso le reti sotto le piante e dopo hanno cominciato a battere i rami. Così è iniziata una lezione all’aria aperta degli studenti della classe V della scuola primaria “Tobia Oddo” di Tovo San Giacomo, che a fine ottobre si sono cimentati nella raccolta delle olive, fatta nelle aiuole pubbliche dove da anni dimorano tante piante d’ulivo.

Una giornata dedicata a uno dei più antichi riti della nostra tradizione agricola, un’attività che rappresenta un momento simbolo dello scandire del tempo nel nostro territorio. I bambini per l’occasione si sono trasformati in tanti piccoli contadini e, guidati da due tovesi, Vincenzo Barlocco e Paolo Sacco, e dai loro insegnanti, hanno scoperto some si raccoglie questo frutto simbolo della tradizione contadina.

Ancora una volta, la scuola primaria “Tobia Oddo” si è aperta al territorio facendo scoprire a tanti ragazzini un’attività antica che si perde lontana nei tempi, oltre che la bellezza della natura che ci circonda.

“Una lezione, questa, importante non solo dal punto di vista didattico, ma anche dal forte impatto formativo perché ha evidenziato l’importanza dello stare insieme per raggiungere un obiettivo comune”, spiegano dall’amministrazione del sindaco Alessandro Oddo.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.