Periodo positivo

Speranza in zona playoff, Gerundo commenta il momento dei suoi: “Vogliamo dare fastidio a tutte, i nostri ragazzi stanno facendo bene”

L’allenatore del sodalizio rossoverde è intervenuto successivamente al pareggio ottenuto dai suoi contro il Masone

Mister Mario Gerundo

Savona. Una stagione finora esaltante con grande voglia di continuare a stupire. Si potrebbe riassumere in questa maniera l’inizio di campionato dello Speranza targato Mario Gerundo, una squadra gagliarda che, nelle prime nove giornate, è riuscita a totalizzare diciassette punti posizionandosi al terzo posto in classifica, a -3 dal Quiliano&Valleggia capolista.

L’allenatore dei rossoverdi, in un’intervista rilasciata ad IVG.it, ha svelato di essere molto soddisfatto per la partenza della sua squadra. Di seguito ecco le sue dichiarazioni: “Stiamo onorando la stagione, contro Prà e Masone credo di poter dire che avremmo meritato qualcosa in più. I giovani stanno facendo bene, tutti i miei giocatori sono stati bravi ad assimilare in fretta il cambio modulo e le mie idee di gioco.”

In seguito Gerundo ha commentato le sue scelte tattiche adoperate per fronteggiare il Masone spiegando di aver scelto disputare quel match con un “falso nueve” per evitare di dare punti di riferimento agli avversari. Inoltre l’allenatore ha dichiarato di essere rimasto impressionato dal Pra’, altra squadra genovese che proprio come quella affrontata domenica ha dimostrato di poter competere per il salto di categoria fino al termine della stagione.

“Non dico di voler vincere il campionato ma mi fa piacere dare fastidio a tutte – ha continuato l’intervistato – arrivare primi sarebbe una ciliegina sulla torta, un sogno quasi impossibile. Mi auguro però di poter festeggiare il piazzamento in zona playoff. Fermare il Masone e vincere contro il Quiliano&Valleggia attualmente primo in classifica sono già state delle grosse soddisfazioni.”

Successivamente il tecnico dei rossoverdi ha elogiato alcuni suoi interpreti tra cui Andrea Lavagna, tornato a giocare dopo un periodo di poco minutaggio a causa delle difficoltà ad allenarsi per problemi lavorativi. Oltre a ciò Gerundo non ha fatto mancare un riferimento alla competitività del girone B della Prima Categoria di quest’anno, un raggruppamento molto competitivo davvero difficile da pronosticare.

Infine l’allenatore dello Speranza ha concluso il proprio intervento tornando sull’analisi della gara disputata contro il Masone: “A noi mancavano già due punti, con quelli di domenica adesso ce ne mancano quattro. Loro sono stati bravi lavorando bene con gli attaccanti, Craviotto potrebbe fare reparto da solo. I loro gol tuttavia sono scaturiti da nostri errori. Il pareggio alla fine è stato un buon risultato, adesso pensiamo alla prossima gara.”

leggi anche
Seconda Categoria B: San Francesco Loano vs Spotornese
19/20 novembre
Risultati e classifiche di Eccellenza, Promozione, Prima Categoria e Seconda Categoria

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.