Tesoro

Savona, passeggiata alla Madonna degli Angeli: spettacolo di fede, storia e tradizione 

L'affetto dei savonesi per un luogo che "non deve essere dimenticato"

Savona. I magnifici colori di una domenica d’autunno hanno regalato, ieri, lo spettacolo più bello che si potesse vedere, dall’alto di Savona. La passeggiata alla chiesetta della Madonna degli Angeli ha dimostrato quante siano le persone legate a questo affascinante ritaglio di Paradiso.

I toni degli alberi con dolci sfumature di colore sul mare, che quasi abbagliava da lontano. Sotto c’era Savona che un po’ dormiva, un po’ si metteva lentamente in moto, col ritmo lento della domenica. Volontari, appassionati, chi non aveva mai visto la chiesa della Madonna degli Angeli, chi la conosce, chi la accudisce.

Un successo questa iniziativa voluta da chi si prende cura di questo luogo in cima alla città. Anche la Banda Forzano insieme agli appassionati che hanno raccontato la storia del territorio circostante e della chiesetta che si raggiunge attraverso il panoramico sentiero dedicato alla Beata Chiara Luce Badano.

Passeggiata tra gli “Angeli”, installazioni che rendono ancora più suggestivo questo percorso, dominato dall’alto dall’austero omonimo forte, dove, sulle note del “Silenzio”, sono state deposte delle rose rosse in ricordo dell’eccidio del 27 dicembre 1943.

“Abbiamo avuto la conferma di quanto pensassimo. La Chiesa della Madonna degli Angeli è un simbolo per i savonesi che non vogliono venga mai dimenticata” sottolineano gli organizzatori dell’evento cui hanno partecipato moltissime persone. “Continueremo a organizzare queste passeggiate per sensibilizzare la gente e far sopravvivere questo meraviglioso edificio, simbolo della fede”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.