Ottavi di finale

Coppa Len, la Bper Rari Nantes Savona fa sua la gara di andata con l’Ortigia: 7 a 2

I biancorossi mettono in acqua grinta e determinazione dall'inizio alla fine dell'incontro, chiudendo con un margine di vantaggio rassicurante in vista del ritorno

Carige R.N. Savona (ITA) vs Montpellier Waterpolo (FRA)
Alberto Angelini e Lorenzo Bruni

Savona. Il sorteggio degli ottavi di finale della Coppa Len ha messo di fronte due delle tre squadre italiane tra le sedici ancora in corsa nella competizione. Infatti, mentre la Pallanuoto Trieste affronta la formazione francese del Noisy Le Sec, la Rari Nantes Savona se la deve vedere con l’Ortigia. Oggi, dalle ore 15, va in scena la gara di andata degli ottavi. Il ritorno è in programma a Siracusa mercoledì 14 dicembre, sempre alle ore 15.

Savonesi e aretusei, in Serie A1, sono appaiati al secondo posto in classifica con 15 punti, avendo vinto cinque degli incontri disputati. Entrambe le squadre hanno subito la prima ed unica sconfitta proprio sabato scorso.

La cronaca. I padroni di casa devono fare a meno di Nicolò Da Rold; l’Ortigia è priva dell’infortunato Filippo Ferrero.

La prima palla al centro è dei liguri; viene osservato un minuto di silenzio. Alla prima azione la Rari passa in vantaggio; Rossi va nel pozzetto e c’è la conclusione vincente di Durdic da posizione cinque. Dopo 28″ 1 a 0.

I biancorossi difendono bene in inferiorità e a 6’36” raddoppiano: a segno ancora Durdic per il 2 a 0. La squadra allenata da Angelini sfrutta il momento favorevole e attacca ancora con decisione, costringendo Cassia al fallo da rigore a 5’54”. Tempesti, però, questa volta para il tiro di Durdic.

Lanzoni va nel pozzetto, Nicosia è reattivo sulla conclusione di Rossi. Ripartenza savonese, palla a Panerai che, smarcato, può trafiggere Tempesti per il 3 a 0 a 3’28”.  Fallo grave di Rizzo; palla al centro per Napolitano che trova la respinta di Nicosia, poi Vidovic spara sulla traversa.

Prima Carnesecchi e poi Caldieri commettono fallo da espulsione, ma entrambe le squadre non sfruttano la superiorità. In evidenza anche Tempesti e ancora Nicosia: le loro parate tengono fermo il punteggio. I verdi si sbloccano a 3 secondi dalla fine della frazione: fallo grave di Rocchi e tiro immediato da posizione ravvicinata di Gorria Puga che realizza il 3 a 1.

Secondo tempo. Espulsione di Panerai; la conclusione di Gorria Puga centra ancora la traversa. Nell’azione successiva il numero 8 ospite ci prova ancora ma trova la risposta di Nicosia.

Rapidi cambi di fronte, si nuota tantissimo. Durdic commette fallo grave al centro; subito palla a Condemi che la mette in rete. 3 a 2 a 5’09”.

Fallo grave di Vidovic che commette un’irregolarità nel rientrare nel pozzetto: rigore. Rizzo lo trasforma: 4 a 2 a 4’49”. Uomo in più per la Rari per l’espulsione di Condemi; Durdic è implacabile con un tiro sul palo lungo che riporta i locali sul più 3: 5-2 a 4’03”.

I biancorossi difendono in maniera egregia, resistendo ad un prolungato possesso dei siciliani. Poi, però, non trovano lo specchio della porta in superiorità per l’espulsione di Giribaldi. E più tardi non sfruttano l’uomo in più per il fallo in ripartenza di Carnesecchi, affrettando la conclusione. A metà gara la Bper Rari Nantes Savona conduce 5 a 2.

Terzo tempo. Viene subito fischiato fallo grave di Condemi su Bruni, ma il tiro di Rizzo è murato. Sull’altro fronte Campopiano ferma un avversario lanciato verso la porta: espulsione, poi Velkic dal centro conclude a lato.

A 4’26” nuova superiorità per l’Ortigia per l’espulsione di Panerai; Piccardo chiama time-out. Gli aretusei, però, non fanno meglio di una conclusione ampiamente fuori misura. A 3’58” è Condemi a finire nel pozzetto, con Angelini che chiama a raccolta i suoi per organizzare l’attacco. Giro palla, poi Rocchi viene servito al centro e spinge in rete il pallone del 6-2 a 3’35” dalla fine del terzo tempo.

Una superiorità numerica fallita dagli ospiti, due non concretizzate dal Savona; si arriva alla conclusione della terza frazione sul risultato di 6 a 2 per i padroni di casa.

Quarto tempo. La Rari Nantes Savona parte ancora decisa a rafforzare il vantaggio e alla prima azione guadagna l’espulsione di Condemi, al terzo fallo grave. Stessa sorte, 31 secondi dopo, per Vidovic. I biancorossi non trovano il gol ma gli ospiti, già sotto di 4 reti, perdono due dei loro giocatori migliori.

Fallo grave di Patchaliev sulla ripartenza ospite; time-out Ortigia. Ancora una parata di Nicosia, oggi quasi insuperabile, tiene i siciliani a meno 4. A 4’23” anche Carnesecchi raggiunge quota tre falli: Angelini chiede il time-out. Il tiro di Campopiano è parato da Tempesti.

La Rari regge con Guidi nel pozzetto; il risultato non si sblocca più. A 3’01” Rossi commette il terzo fallo grave: è il quarto espulso tra gli aretusei. La Rari, però, inizia a pagare la stanchezza e non brilla nell’azione di attacco.

Ci pensa Patchaliev da posizione tre, a 2′ dalla fine, a realizzare la settima rete del Savona. C’è il cartellino giallo per Piccardo.

A 1’43” dalla sirena espulsione e terzo fallo grave di Guidi, ma l’Ortigia non riesce a tirare in porta. Gli ultimi falli gravi vengono fischiati prima a Napolitano e poi a Rizzo, ma non si segna più.

Sirena finale e applausi per i biancorossi da parte dei circa duecento spettatori presenti. La Bper Rari Nantes Savona si aggiudica la gara di andata col punteggio di 7 a 2, mettendo una seria ipoteca sul passaggio del turno.

Il portiere savonese, Gianmarco Nicosia, afferma: “Sono contento della prestazione mia e della squadra. Abbiamo interpretato bene quello che ci eravamo detti in allenamento. Stiamo attraversando un periodo denso di impegni, e quello che abbiamo fatto oggi è il nostro gioco che dobbiamo imporre sempre, dal Recco campione d’Italia alle squadre di bassa classifica. Comunque oggi abbiamo giocato quattro tempi e non è ancora finita. Nella partita di ritorno ci vuole un altro risultato il più positivo possibile”.

Il prossimo impegno per la Rari è con la settima giornata della regular season del campionato di Serie A1 in programma sabato 3 dicembre. I biancorossi saranno impegnati nella piscina Zanelli di Savona con la Distretti Ecologici Nuoto Roma. L’incontro avrà inizio alle ore 15.

Il tabellino:
Bper Rari Nantes Savona – CC Ortigia 7-2
(Parziali: 3-1, 2-1, 1-0, 1-0)
Bper Rari Nantes Savona: Gianmarco Nicosia, Niccolò Rocchi 1, Andrea Patchaliev 1, Paolo Giovanetti, Federico Neri Panerai 1, Valerio Rizzo (cap.) 1, Alessio Caldieri, Lorenzo Bruni, Eduardo Campopiano, Mario Guidi, Bogdan Durdic 3, Giacomo Lanzoni. All. Alberto Angelini.
CC Ortigia: Stefano Tempesti, Francesco Lorenzo Cassia, Alessandro Carnesecchi, Andrea Condemi, Sebastiano Di Luciano, Petar Velkic, Lorenzo Filippo Pio Giribaldi, Javier Gorria Puga 1, Francesco Condemi 1, Simone Rossi, Stefan Vidovic, Christian Napolitano (cap.), Domenico Ruggiero. All. Stefano Piccardo.
Arbitri: Vuk Milovic (Serbia) e Andrej Franulovic (Croazia). Delegato Len: Mark Koganov (Azerbaigian).
Note. Usciti per raggiunto limite di falli: Condemi, Vidovic, Carnesecchi, Rossi e Guidi nel quarto tempo.

leggi anche
BPERRN Savona vs Distretti Ecologici Nuoto Roma
Pallanuoto
Euro Cup, la Bper Rari Nantes Savona centra la qualificazione ad un secondo dalla sirena

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.