Iniziativa

Ospedale San Paolo, Più Europa Savona: “All’Half Marathon una maglia per dire ‘no’ alla chiusura del reparto maternità”

La indosserà il runner Andrea Cona

Andrea Cona Savona

Savona. Alla Savona Half Marathon una maglia ad hoc per dire “no” alla chiusura del reparto maternità dell’ospedale San Paolo. È questa la nuova iniziativa promossa da Più Europa Savona. 

“Nell’attesa che alle parole di Toti seguano i fatti e cioè che sia data concretezza alla revisione della bozza del piano Regionale che prevede la chiusura del punto nascite del San Paolo, il gruppo di Più Europa Savona, ha deciso di mantenere alta l’ attenzione sul tema”, hanno spiegato. 

“A poco più di una settimana dalla riuscitissima manifestazione di Piazza Pertini, alla quale abbiamo preso parte, e, in continuità con essa, riproporremo lo stesso messaggio. Il nostro ‘front runner’ Andrea Cona infatti, partecipera’ a ‘Savona Half Marathon 2022’ prevista per le strade cittadine questa domenica dalle 9,30: lo riconoscerete dalla maglietta con la scritta ’No alla chisura del reparto maternità dell’ospedale San Paolo’”, hanno proseguito. 

“Chi deve partorire, insomma, non può essere costretto a fare la maratona. Ricordiamo che ora più che mai, la sanità ligure si trova a un bivio decisivo della sua storia: la sua struttura demografica, la pandemia l’hanno resa  oltremodo vulnerabile”.

“Oggi è ancora più evidente che il funzionamento del sistema sanitario in ogni suo presidio territoriale, può avere profonde ripercussioni non solo sulla salute degli individui, ma anche sulla crescita economica e sulla fiducia nelle istituzioni. Il punto nascita del San Paolo, riferimento di un bacino di oltre 160mila cittadine, non solo non sfugge a questa considerazione, ma la rappresenta perfettamente”, hanno concluso da Più Europa Savona. 

leggi anche
Savona Half Marathon 2016 via Paleocapa
Giornata di sport
È il giorno dell’Half Marathon: Savona si prepara “all’invasione” dei podisti

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.