Finita

Loano, successo per la mostra “Tu chiamale se vuoi… emozioni” a Palazzo Doria

A cura dell'Associazione Culturale Giuridica Genovese

Loano. Dal 3 all’11 novembre presso la Sala del Mosaico del municipio di Loano si è svolta la mostra pittorico/fotografica dell’Associazione Culturale Giuridica Genovese “Tu chiamale se vuoi… emozioni”; l’esposizione si è svolta nell’ambito della rassegna “Arte in Libertà” ed era patrocinata dall’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune.

Il vernissage del giorno 3 novembre è stato introdotto dal benvenuto del sindaco Luca Lettieri, allietato dalle carismatiche voci di Riccardo Cerutti e Sara Frattini, animato dalla performance di Marta Ghironi e condotto da Matteo Altamura.

“La mostra, innovativa nella sua organizzazione, ha visto la presenza di laboratori artistici condotti da professionisti arteterapeuti, ai quali hanno fattivamente partecipato con entusiasmo bambini, genitori e nonni – spiegano gli organizzatori – Nello specifico, la giornata di domenica 6 novembre ha visto la partecipazione di due gruppi di bambine e bambini accompagnati dai loro genitori, che hanno condiviso un percorso artistico-creativo sulle emozioni. Particolarmente gradita la presenza dello staff e degli ospiti della Rp Ramella di Loano, ai quali l’artista Mimmo Paradiso, in arte Madjso, ha donato una propria opera eseguita direttamente davanti a loro, interagendo sull’utilizzo dei colori e della prospettiva. Nell’occasione il sindaco Lettieri e il vice sindaco Gianluigi Bocchio hanno accolto i presenti con il loro caloroso benvenuto”.

Il giorno 9 novembre l’istituto Pogliani si è intrattenuto con gli artisti Mimmo Paradiso e Lenka Kurfirtova, che hanno interagito con attività cromo-ludico-psicologiche. L’istituto Falcone di Loano è intervenuto, il giorno 10 novembre, con alcune insegnanti di sostegno e i loro allievi, per un laboratorio pop-up condotto dalla pittrice terapeuta Lucrezia Giarratana.

Mostra Tu chiamale se vuoi... emozioni

“Un grazie agli artisti che hanno partecipato con le loro opere: Francesca Caracò, Augusto Filippeschi, Andrea Gabriele, Marta Ghironi, Cesare Guidotti, Elena Lauria, Lenka Kurfirtova, Lugaro Federica, Sara Masoero, Mimmo Paradiso (Madjso), Alberta Parodi, Angela Perri, Aldo Petrozzi, Marcello Piccoli, Lorenzo Sperzaga, Matteo Todaro e dalla piccola mascotte Matilde Rosso, con le sue bamboline pigotte. Si ringraziano gli sponsor intervenuti: Olio Polla di Loano nella persona di Manuela Crotti; Lions Club Loano Doria rappresentato da Maria Rosa Gattoni; Macelleria Andrea di Savona nelle persone di Graziano e Marilena Lagasio per il prelibato catering; il Podere del Vescovo di Genova, nella persona di Fabio Bonaccio per la degustazione degli eccellenti vini; la Banca Alpi Marittime. Si ringrazia il Comune e tutti gli uffici comunali, per l’ospitalità e la concessione della suggestiva location Sala Mosaico del Palazzo Doria. Per la collaborazione e la realizzazione dell’evento ringraziamo il direttore artistico Riccardo Cerutti, Ivana Rosso per la direzione organizzativa e Annamaria Altamura per la direzione logistica. Le riprese video e la regia del docu-film “Tu chiamale se vuoi…emozioni” sono state realizzate dall’eclettica Macrina Maria Maddalena Binotti (visibile su You-tube qui)”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.