La richiesta

La Uil al nuovo assessore al turismo: “Subito confronto su carenza personale e nuovi contratti”

Uil e Uiltucs chiedono inoltre un tavolo permanente di lavoro e confronto per tutte le problematiche legate ai nuovi insediamenti commerciali

turisti crocieristi genova

Liguria. “Finalmente è stato nominato il nuovo assessore al turismo di Regione Liguria. Augurando un buon lavoro ad Augusto Sartori, Uil Liguria e Uiltucs Liguria chiedono fin da subito l’apertura dei tavoli sul turismo per andare oltre il buon “patto per il lavoro nel turismo” e guardare allo sviluppo del settore in un’ottica di programmazione”.

Così il sindacato ligure sull’attesa nomina nell’ambito del rimpasto della giunta-Toti.

“Deve partire subito il confronto sulle problematiche del turismo nella nostra regione. Segnaliamo la cronica carenza di personale legata a condizioni di lavoro che non sono dignitose, sia in termini di salario che di conciliazione tra i tempi di vita e di lavoro – dichiarano Mario Ghini segretario generale Uil Liguria e Riccardo Serri segretario generale Uiltucs Liguria – Occorre sviluppare una contrattazione territoriale per migliorare il settore turistico che non può essere solo comparto di ripiego per le lavoratrici e i lavoratori”.

“Negli anni i numerosi addetti del settore hanno dedicato tempo alla formazione ma in Liguria la risposta che spesso arriva è solo temporanea. Occorre muoversi subito anche rispetto alla crisi globale perché sono ormai numerose le imprese che intendono chiudere nei mesi autunnali e invernali a causa degli elevati costi energetici”.

“Ci aspettiamo che il nuovo assessore porti a livello nazionale anche i problemi della Liguria legati al turismo, tra quelli appena esposti anche: il rilancio dell’area di Marinella nello spezzino, una programmazione per la scomposta attività convegnistica a Genova, insieme a una più varia offerta culturale, e un rilancio delle vetuste strutture alberghiere nel savonese e nell’imperiese”.

Inoltre, Uil e Uiltucs chiedono un tavolo permanente di lavoro e confronto per tutte le problematiche legate ai nuovi insediamenti commerciali che rischiano di mettere in difficoltà le attività già esistenti con gravi ripercussioni sull’occupazione.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.