Quadro clinico

Incidente A10, migliorano le condizioni della 44enne di Tovo: è ormai fuori pericolo fotogallery

Maria Teresa Ferro ha risposto alle cure e terapie dopo il grave trauma cranico riportato nell'incidente

vaccino

Borgio V./Tovo. Sono in progressivo miglioramento le condizioni di Maria Teresa Ferro, la 44enne di Borgio Verezzi che si è ribaltata – a seguito dello scontro con un tir – mentre si trovava a bordo di un’auto sulla A10 tra Arenzano e Genova Pra.

La donna è stata trasferita dalla Rianimazione all’ospedale San Martino di Genova in un reparto di cure intensive: stando a quanto riferito sarebbe ormai fuori pericolo di vita.

La 44enne rimane ancora sotto stretta osservazione da parte dello staff medico del nosocomio genovese, sottoposta alle terapie previste per una sua riabilitazione.

Il grave trauma cranico e facciale riportato a seguito del violento impatto contro il mezzo pesante e nel successivo ribaltamento lungo la carreggiata è in costante fase di riassorbimento, determinando un complessivo miglioramento della paziente.

La prognosi sarà sciolta non appena la donna potrà essere trasferita in altro reparto per proseguire il decorso clinico.

La 44enne si stava dirigendo verso l’aeroporto di Genova, dove avrebbe dovuto prendere un aereo per motivi di lavoro. 

La donna – figlia del vice sindaco di Borgio Verezzi, Pier Luigi Ferro – era stata trasportata d’urgenza, in codice rosso, presso il nosocomio genovese con l’ausilio dell’elicottero, dopo che una squadra dei vigili del fuoco aveva lavorato a lungo per estrarla dalle lamiere della sua vettura.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.