Secondo

Gino Rapa torna in libreria con “Cime di Rapa”, manuale di curiosità sulla lingua italiana: tutto il ricavato a favore del Gaslini

La prefazione è a cura di Roberto Vecchioni

Gino Rapa Cime di Rapa

Albenga. Dopo il successo dello scorso anno con “Testa di Rapa”, l’albenganese Gino Rapa torna in libreria con “Cime di Rapa”, ancora un manuale di curiosità sulla lingua italiana che parliamo, ma non sempre conosciamo.

E se l’anno scorso il libro aveva trovato una madrina d’eccezione in Fiorella Mannoia, questa volta la prefazione è a cura di Roberto Vecchioni.

“E’ stata per me una sorpresa – confessa l’autore – e un regalo davvero grande. Conosco da anni il professore, so che ha letto il mio ‘Testa di Rapa’ e che gli è piaciuto, ma mai mi sarei aspettato la sua prefazione a questa mia seconda opera. Soprattutto perché Vecchioni è per me il più grande giocoliere di parole che io abbia conosciuto. Ne sono davvero onorato e orgoglioso”.

E circa il titolo, l’ex professore ingauno spiega: “Volevo un titolo che richiamasse il precedente ‘Testa di Rapa’ e che mi permettesse di ironizzare sul mio cognome. E poi le cime di rapa sono qualcosa di semplice e di gustoso, come vorrei che fosse per i lettori quest’opera. Del resto io provengo da una famiglia contadina e le radici rimangono. Aggiungo, immodestamente, che ‘cima’ si dice anche di una persona esperta, capace, preparata e perciò ‘Cime di Rapa’ mi è parso perfetto”.

Il libro, edito da Delfino Moro e stampato dalla Tipografia Ciuni, ha in copertina un disegno del celebre Mauro Moretti e si avvale della grafica di Marco Garofalo. Sarà presentato ufficialmente domenica 27 novembre alle 17 nell’Auditorium San Carlo in via Roma ad Albenga. Si tratterà di un evento-spettacolo con interventi musicali di Marisa Fagnani, chitarra e voce. L’ingresso sarà libero fino ad esaurimento posti e si prevede una grande affluenza.

L’autore sarà presente già dalle ore 16 nella vicina Cantina dei Fieui di caruggi, a disposizione dei lettori. Particolare importante: l’acquisto del libro contribuirà anche questa volta all’acquisto di materiale sanitario per il reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale pediatrico Gaslini di Genova.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.