Un libro per tutti

Due “casette” per il bookcrossing arrivano a Calice, sindaco Comi: “Condividiamo così la cultura”

Una è già stata sistemata presso i giardini di fronte al Comune, l'altra in questi giorni sarà collocata a Carbuta, in piazza Cappa

Calice Ligure. Due “casette” dedicate allo scambio dei libri, dove poter lasciare un proprio volume a disposizione di chi lo volesse leggere, secondo i dettami del bookcrossing. La tendenza che sta spopolando in tutto il mondo arriva anche nell’entroterra finalese, a Calice Ligure.

“Mettere a disposizione un proprio libro è un gesto che dice molto di più del solo atto materiale del cedere qualcosa – commenta il sindaco, Alessandro Comi -. Con il libro si condivide la cultura e si esprime il desiderio di diffonderla a chiunque. Qualsiasi argomento tratti, sia esso un romanzo o un manuale o un fumetto, per bambini o per adulti. Lo scambio è completamente gratuito”.

“Ringraziamo Calice città della musica per avere fatto realizzare queste due ‘casette’ – tiene a dire il primo cittadino -. La biblioteca comunale farà in modo di promuovere e aiutare tale attività mettendo a disposizione alcuni volumi”.

Una ”casetta” è già stata sistemata presso i giardini di fronte al Comune, mentre una seconda sarà in questi giorni collocata dagli operai comunali a Carbuta in piazza Cappa. “Una raccomandazione – tiene a dire Comi -, le casette non sono un deposito per i libri che non sapete dove mettere o avete in casa da dieci anni. Aiutateci a far sì che questo sia un servizio utile alla comunità e che funzioni adeguatamente. Un ultimo ringraziamento a Noemi Novella che si è gentilmente resa disponibile ad occuparsi della casetta a Carbuta”, conclude.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.