Serie d

Calcio, Vado-Sestri Levante 1-2: episodio da moviola, il gol “fantasma” di Manno (VIDEO)

Episodio avvenuto in prossimità del novantesimo

Generico novembre 2022

Vado Ligure. Nella tredicesima giornata del campionato interregionale calcistico di Serie D, girone “A”, il Vado cade 1 a 2 in casa contro la capolista Sestri Levante.

Terza battuta d’arresto in campionato per la squadra allenata da Marco Didu, la seconda fra le mura amiche del “Ferruccio Chittolina” (dopo il discusso e discutibile 2 a 4 contro il Ligorna, ndr). Che costringe i rossoblu e ridimensionare, almeno al momento, le proprie ambizioni.

La vetta della classifica scivola infatti a 12 lunghezze. La Sanremese, seconda, vincendo in extremis a Fossano (2-3) scappa a + 6. E il Ligorna, battendo a domicilio la Fezzanese (3-1), aggancia il Vado al terzo posto (25 punti).

Un ruolino di marcia invece impressionante per il Sestri Levante, alla nona vittoria consecutiva. Filotto in trasferta (sempre vincente lontano dal “Sivori”). 37 punti in classifica, su 42 totali finora a disposizione. In considerazione tra l’altro di una squadra – quella dei corsari – certamente forte, ma sulla carta con valori individuali non così straordinari rispetto alle altre migliori contendenti della categoria. Come anche la partita equilibrata e combattuta di ieri, seppur nella forma, ha dimostrato.

I locali colpiscono a freddo con Casagrande, che lasciato colpevolmente solo in area su un calcio d’angolo, gira indisturbato e di giustezza al volo all’altezza del dischetto.

Il Vado prede quindi in mano le redini del gioco, ma sbatte contro il muro di gomma di una squadra compatta, pronta a giocare al gatto col topo. Equilibrata da un centrocampo senza fronzoli e di grande sostanza, abile ad accompagnare nelle due fasi, e una difesa rocciosa che concede poco o nulla (non a caso, la meno battuta del torneo).

A questo si aggiunge la scarsa vena dei vadesi, i cui giocatori più importanti sono apparsi in generale poco brillanti nella finalizzazione delle azioni e nell’ultimo passaggio.

Il Sestri concede poco e, a differenza del Vado, non fa regali. Come quando a un quarto d’ora dalla fine Marquez, liberato proprio da un giocatore vadese, si ritrova a centro area e con un tiro dritto per dritto, trafigge Ascioti per la seconda volta. La palla tocca la parte bassa della traversa e rimbalza nella rete. 0 a 2.

Il Vado, con orgoglio e rabbia prova a riaprire la contesa. Lo farebbe dapprima, con un tiro del neo entrato Manno, che colpendo il palo sbatte sulla schiena del portiere levantino Anacoura e sembrerebbe finire dentro. L’arbitro però, non aiutato dall’assistente, non ravvede. E si prosegue.

85° minuto. Il gol-non gol di Manno del Vado. Sul parziale di 0 a 2. 

Pochi minuti dopo Capra conquista un rigore, che Di Renzo trasforma. Ma è il novantesimo ed ormai è troppo tardi.

Domenica prossima il Vado è atteso da un altro importante scontro diretto, in casa della Sanremese. Una gara cruciare per rimanere in scia delle prime e non rischiare di farsi risucchiare dalla risacca dal gruppone centrale.

leggi anche
Generico novembre 2022
Serie d
Calcio, Vado. Il presidente Tarabotto non rimprovera nulla ai suoi: “Data l’anima contro un Sestri Levante letale”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.