In aula

Processo Tirreno Power, l’azienda: “Il giurista conferma che non c’è stata nessuna violazione di legge”

Proseguono le udienze

Tirreno Power

Savona/Vado Ligure. “Franco Gaetano Scoca è uno dei più affermati giuristi esperti di diritto amministrativo. E’ stato preside della Facoltà di giurisprudenza della Luiss e in precedenza ha insegnato nelle università di Firenze, Perugia e a La Sapienza di Roma. Il Prof. Scoca ha presentato in aula il risultato della consulenza, dalla quale emerge in modo evidente che le diverse autorità competenti avevano certificato la piena ottemperanza da parte di Tirreno Power alle prescrizioni amministrative che l’accusa ha contestato come presunte violazioni di legge”. Lo riporta Tirreno Power in merito all’udienza di questa mattina in aula nell’ambito del processo a carico dell’azienda per il quale sono imputati 26 persone, tra vertici e dirigenti dell’azienda, rinviati a giudizio per disastro ambientale e sanitario colposo.

“Scoca ha poi chiarito che Tirreno Power aveva avviato tempestivamente l’iter autorizzativo per la copertura del carbonile, ma non era mai stata concessa l’autorizzazione necessaria per poter iniziare i lavori, nemmeno al momento del sequestro dell’impianto”, hanno spiegato dall’azienda.

“Le accuse fatte inizialmente dall’allora procuratore capo su presunti illeciti da parte dei funzionari pubblici competenti nell’iter, riguardanti la correttezza degli iter seguiti per l’adozione dei titoli autorizzativi sono state da tempo archiviate su richiesta dei PM che hanno preso in carico il procedimento”, hanno concluso.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.