Carenza di organico

Savona, il comandante Aloi: “Negli ultimi anni dimezzati gli agenti, sfido chiunque a coprire h24”

Aloi: "Una sola pattuglia a turno? Sono almeno due". Il consigliere Orsi: "Auspichiamo che le nuove forze siano impiegate sul territorio"

Polizia Locale Municipale Savona

Savona. “Fino a 10 anni fa facevamo le 24 ore. Ma da 98 siamo passati a 44. Sfido chiunque a poter sostenere turni da 24 ore. Finchè il corpo non avrà 96 persone non si potrà ritornare alle 24 ore. La riduzione del personale è stata quella, un operatore di polizia locale è sempre operativo 7 giorni su 7 per 365 giorni alla settimana”. Lo ha ribadito il comandante della polizia locale di Savona Igor Aloi durante la seduta delle terza commissione consiliare oggi pomeriggio.

Il consigliere comunale di minoranza Fabio Orsi ha sollecitato l’assessore competente e il comandante: “Con il comando in centro città i cittadini sanno di poter trovare un punto di riferimento, a prescindere dalle competenze che l’ufficio svolte. La deterrenza è diversa dalla prevenzione che si può fare solo con la vigilanza attiva. Auspichiamo che i nuovi ingressi siano destinati al territorio per far sentire ai cittadini la vicinanza dei vigili urbani. Bisogna sfatare il mito dell’agente che fa solo multe, si può fare solo vedendo personale che gira e fa servizio attivo garantendo anche sicurezza”.

L’assessore alla sicurezza Barbara Pasquali ha detto che si intende potenziare il presidio in piazza del Popolo, ad ora attivo per i bollini delle auto e le denunce. L’obiettivo è “riportare la polizia locale più vicina ai cittadini in modo che siano visibili, presenti e accanto ai cittadini come deterrenti per evitare reati”. E conclude chiarendo: “L’ordine pubblico non è di competenza del Comune, ma di prefettura e questura. Il Comune siede al tavolo sulla sicurezza, convocato una volta al mese. Ultimamente a seguito del periodo estivo abbiamo chiamato il questore riferendo di determinate situazioni e di attenzionare, senza militarizzare, zone sensibili come l’Oltreletimbro”. Il comandate Aloi ricorda che l’idea è “presidiare il territorio con servizio di polizia attiva, non dietro a una scrivania”.

Durante la discussione il presidente della commissione Frumento interviene: “Con mio stupore sono venuto a sapere che a Savona esiste una sola pattuglia di vigili in servizio. Non va bene per una città come Savona”. Immediata la replica del comandate Aloi: “Siamo messi male, ma una sola pattuglia è impossibile, solo in orario serale succede. Ci sono 44 turnisti che girano per la città in orario diurno. Di giorno contiamo su due-tre pattuglie alla mattina e al pomeriggio. Potrà capitare in settimana se alla domenica o al sabato ci sono state manifestazioni”.

Con l’ultimo concorso indetto dalla polizia locale di Savona, Finale e Loano sono state assunte alcune persone: “Il concorso è stato fatto per 16 persone, ma 3 hanno rinunciato e ne sono stati assunti 13. Finito il corso previsto per i nuovi agenti ci saranno 7 pattuglie in più. Ad ora chi si occupa degli orari considera sempre che il 30% è assorbito da ferie, malattie, infortuni e riposi”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.