Nel centro

Savona, disservizio rete internet e telefonica da oltre 10 giorni. Commercianti: “Non si riesce a lavorare così”

Presidente Ascom: "Non si possono effettuare pagamenti elettronici e inviare la chiusura di cassa all'Agenzia delle Entrate. Vendite in meno e rischio multe salate"

pos pagamento elettronico

Savona. Un blocco della linea internet e telefonica che si protrae dal 3 settembre. Questa la situazione “insostenibile” che si trovano a dover subire, ormai da oltre dieci giorni, numerosi commercianti del centro di Savona. Via Verzellino, via Montenotte, via Luigi Corsi, via Niella le strade più interessate dal disservizio di Fastweb.

Abbiamo contattato i tecnici ma non ci sono ancora state date soluzioni e tempiste precise per il ritorno alla normalità. Siamo abbandonati a noi stessi” afferma la presidente di Ascom Confcommercio Laura Filippi.

Il down della rete non solo nelle attività commerciali ma anche in alcune abitazioni, “ma il nostro è il problema più invalidante – sottolinea Filippi -. I negozi e i ristoranti sono obbligati ormai ad avere un collegamento a internet funzionante: solo grazie a questo possiamo utilizzare i pos, assicurare quindi i pagamenti elettronici e poter inviare all’Agenzia delle Entrate le chiusure di cassa a fine giornata. Soprattutto quest’ultima attività, se non viene fatta giornalmente si incorre in sanzioni molto salate. E’ possibile fare le chiusure manuali ma si tratta di un’operazione che può fare solo il commercialista, con un costo non indifferente”.

Il risultato del disservizio? Anche numerose vendite in meno: “Ormai la maggior parte dei clienti preferisce pagare con la carta – aggiunge Laura Filippi -. Se non è possibile utilizzare questo metodo di pagamento tanti rinunciano a mangiare in quel ristorante, a scegliere quel dato bar o ad acquistare in quel punto vendita del quadrilatero savonese”.

A manifestare i maggiori disservizi il ristorante Barbarossa di via Niella, l’Antica Salsamenteria in via Montenotte, il negozio di abbigliamento Quaglia in via Luigi Corsi che non riescono a contare sulla rete in queste giornate di settembre. “In città in alcuni casi anche con le altre compagnie telefoniche la linea va a singhiozzo ma al momento non c’è stato un disservizio come quello di Fastweb – conclude la presidente di Ascom Confcommercio -. A nome di tutti i commercianti spero che questa situazione si risolva presto“.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.