Lettera al direttore

Ricordo

Ricorrenza del 19 settembre, il Rivl: “Condanna di tutti i totalitarismi”

di Valter Lazzari

Saluto fascista generica

Il recente appello congiunto ai leader delle istituzioni UE (29 luglio) di alcuni Paesi dell’Unione posti ai confini orientali rende ancora più attuale la ormai nota Risoluzione del Parlamento Europeo del 19 settembre 2019 “Importanza della memoria europea per il futuro dell’Europa”, della quale fra pochi giorni ricorrono i tre anni. Essa, ribadendo una lunga serie di pronunciamenti (di Consiglio d’Europa Parlamento, Commissione e Consiglio U.E.), condanna tutti i totalitarismi del XX secolo.

Il Raggruppamento Ingauno Volontari della Libertà-RIVL (affiliato alla Federazione Italiana Volontari della Libertà-FIVL, che raccolse i partigiani cattolici, liberali e autonomi e oggi ne coltiva non solo il ricordo del valore militare ma, soprattutto, il determinante impegno nella ricostruzione postbellica del nostro Paese) richiama sull’importanza di questo documento, che il Parlamento Europeo, presidente David Sassoli, approvò alla quasi unanimità (535 favorevoli, 66 contrari, 52 astenuti).

Vogliamo, con la politologa tedesca di origini ebraiche Hanna Arendt (Le origini del totalitarismo) ricordare i caratteri che hanno accomunato i regimi totalitari del novecento (fascismo, nazismo, comunismo): il terrore sistematico, i campi di concentramento, le operazioni di sterminio di massa. E poi, citando il filosofo italiano Norberto Bobbio, il comune elemento della «Ideologia dello sterminio, che consiste proprio nella disumanizzazione dell’avversario”.

Il 19 settembre è la condanna di tutti i totalitarismi.

Valter Lazzari
Segretario RIVL

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.