Commento

Revoca concessione Funivie, Cervetti (Italiana Coke): “Indispensabile prorogare la cassa integrazione””

Ier la revoca dal ministero della concessione della Funivia Savona - San Giuseppe di Cairo

Funivie Savona Funivie

Savona/Cairo Montenotte. “Poiché i lavori di ripristino non sono ancora iniziati sarà indispensabile prorogare la cassa integrazione in scadenza il 17 novembre 2022. E’ opportuno che Adspmlo si attivi velocemente per il trasferimento, magari verso una delle sue società (come previsto dal decreto). Dal punto di vista operativo l’organizzazione delle funivie è completamente autonoma, e abbiamo già dato piena disponibilità alle autorità per espletare le pratiche”. Lo ha detto Paolo Cervetti, liquidatore della società in seguito alla revoca della concessione di Funivie.

A seguito del decreto-legge infrastrutture recentemente convertito in legge, la Direzione Generale Trasporto Pubblico Locale del MIMS (Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili) ha comunicato ieri, 22 settembre 2022, a Funivie S.p.A. la revoca per decadenza della concessione della Funivia Savona – San Giuseppe di Cairo. La riconsegna del compendio dovrà avvenire entro 60 giorni, cioè entro il 21 novembre 23.

Funivie S.p.A. aveva già reso noto come “tale concessione non potesse più essere ritenuta valida, a causa del fermo degli impianti che continua dal novembre 2019”.

“Il Mims – conclude Cervetti – ha anche invitato Funivie S.p.A. ad una composizione bonaria delle vertenze con la società, a riprova della trasparenza e della buona fede cui abbiamo da sempre impostato la gestione di questa complessa vicenda che, speriamo, possa adesso sfociare in un meritato rilancio dell’infrastruttura“.

leggi anche
Funivie
Passaggio chiave
Passo in avanti per Funivie: revocata la concessione a Italiana Coke

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.