Attacco

Pulizia del Centa e crollo dell’argine, Distilo tuona: “Lavori fatti tardi e male. E manca dialogo con la Regione”

“I lavori sull’argine vanno eseguiti entro 30-40 giorni. Anche la pulizia del Centa andava fatta prima, invece qui si aspetta sempre l’ultimo momento”

Albenga. Crollo dell’argine in zona lungocenta e pulizia del fiume. Sono questi i due temi principali del nuovo attacco da parte del consigliere comunale Diego Distilo, che ha bacchettato il Comune “colpevole, – a suo dire, – di eseguire sempre i lavori in ritardo e male”. 

Si parte dalla situazione del lungocenta: “L’argine del Centa, secondo quanto descritto in relazione dall’ing.Luca Romano, è preoccupante. Il tecnico, nelle conclusioni della relazione, definisce ‘eccessivamente pericoloso non intraprendere un’azione di protezione del piede dell’argine da eseguire entro i prossimi 30-40 giorni’ dal 7 settembre scorso. Cosa si sta attendendo quindi per firmare un’ordinanza ed eseguire i lavori, considerato che storicamente tra ottobre e novembre il Centa raggiunge il suo periodo di piena?”.

Quindi, si passa alla pulizia dell’alveo del fiume Centa: “Mi sono permesso di analizzare lo stato in cui il Comune si trova sulla famosa pulizia del fiume Centa per circa 150mila euro, con un progetto che prevede il taglio delle canne, ma senza eliminarle, bensì lasciandole nel letto del fiume per il tratto che va dalla Foce a Reg.Cavallo. E visti i tempi di inviti alle ditte per l’aggiudicazione dei lavori  temo che non si riuscirà ad intervenire prima di fine ottobre, con lavori da eseguire proprio nel periodo in cui solitamente il Centa è in stato di piena. Stessa situazione per i 60mila euro da utilizzare per i rii Antognano e Carenda”, ha proseguito. 

“Queste lavorazioni vanno fatte molto prima, nei periodi estivi, invece puntualmente si attende l’ultimo momento. Inoltre non si è nemmeno a conoscenza se arriveranno le autorizzazioni ad eseguire i lavori pertanto il sindaco sarà costretto a firmare un ordinanza, facendo poi passare il messaggio che altri non sono stati tempestivi. Credo che il continuare a non programmare le manutenzioni nei tempi corretti stia causando grandi danni e disagi alla cittadinanza, ma l’amministrazione comunale non mi sembra preoccupata. Spero di sbagliarmi e che quest’anno sia diverso e non accada nulla in questo periodo poiché in caso contrario qualcuno dovrà sentirsi in colpa, non certo per azioni dolose ma per azioni superficiali e poco incisive”, ha aggiunto ancora. 

E secondo Distilo, alla base dei problemi ci sarebbero anche le recenti frizioni ed un conseguente “mancato dialogo” tra Comune e Regione: “Ritengo che la mancanza di dialogo con la Regione stia portando il Comune di Albenga ad essere poco considerato sui tematiche importanti, restando sempre più isolati sul tema sanità, manutenzioni fiumi e rii e chi più ne ha più ne metta. Ma tanto per l’amministrazione va tutto bene l’importante è lanciare slogan e salire sui palchi a dire belle parole”, ha concluso Distilo. 

leggi anche
fiume centavi vegetazione arbusti canneti cespugli
Replica
Pulizia Centa, Regione Liguria: “Richiesta del Comune di Albenga arrivata tre giorni fa”
fiume centavi vegetazione arbusti canneti cespugli
Attacco
Pulizia Centa, Ciangherotti: “Sindaco scaricabarile ma la colpa dei ritardi è sua”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.