Verso il voto

La giornata elettorale: il PD sui trasporti per i disabili, Scajola sulla semplificazione amministrativa e Letta a Genova

La rassegna giornaliera dei comunicati stampa diramati da candidati e partiti

Politiche 2022 elezioni Fratelli d'Italia Gianni Berrino  Savona

Liguria. Di seguito i principali interventi elettorali di oggi, mercoledì 7 settembre 2022, relativi alle prossime elezioni politiche.

Disabilità, Rossetti (PD): “Sospeso il servizio di trasporto per ragazzi disabili. Scelta con gravi ripercussioni. Regione intervenga”

“In questi giorni decine di famiglie di ragazzi e ragazze con disabilità, che frequentano i corsi professionalizzanti di 700 ore, hanno scoperto che il servizio di trasporto da casa alle sedi dei corsi è stato sospeso. Si tratta di una decisione incomprensibile che ricade sulle spalle delle famiglie avvisate in modo definitivo solo una settimana prima dell’inizio delle lezioni. Una decisione che rischia di mettere a rischio la stessa frequenza dei corsi, visto che spesso le sedi da raggiungere sono lontane dai luoghi di residenza e per i giovani è difficile o impossibile arrivare in autonomia”. A dichiararlo il consigliere regionale del Partito Democratico Pippo Rossetti.

“Considerato che la Regione trasferisce i fondi ogni anno non è facile capire le motivazioni della sospensione del servizio da parte della Città Metropolitana, per questo presento oggi un’interrogazione in consiglio regionale per sapere quali azioni la Giunta intende attivare nell’immediato verso la Città Metropolitana al fine di garantire il mantenimento del servizio di trasporto che è necessario ripristinare al più presto”, conclude Rossetti.

Marco Scajola (Noi Moderati): ” A Roma con l’obiettivo della semplificazione amministrativa”

Marco Scajola, candidato al Senato della Repubblica con “Noi Moderati”, parla di semplificazione amministrativa a livello nazionale. Durante la sua esperienza da assessore regionale, iniziata nel 2015, ha portato avanti interventi per realizzare iter burocratici più snelli, rapidi ed immediati per enti e cittadini in campo urbanistico ed edilizio.

“La mia esperienza amministrativa sia in ambito comunale, sia regionale mi ha fatto comprendere quanto sia importante una semplificazione amministrativa sia per gli enti sia per i cittadini” afferma Marco Scajola, che prosegue: “Da assessore regionale ho messo in atto una progressiva semplificazione burocratica in vari ambiti, ad esempio con il Piano Casa è stato posto in essere una semplificazione burocratica che ha permesso, non solo di ridurre i tempi di realizzazione dei progetti, ma anche di generare un volano economico importante. Il mio impegno a Roma sarà quello di proporre una semplificazione amministrativa: iter veloci, regole chiare per Enti e cittadini, che consentano di sviluppare progetti in tempi brevi e che rappresentino uno stimolo per il rilancio della nostra economia”.

Il segretario Dem Enrico Letta a Genova

Il segretario del Partito Democratico Enrico Letta sarà a Genova, per la campagna elettorale ligure, sabato 10 settembre. L’appuntamento è al cinema Sivori alle ore 11 in un incontro in cui, oltre al segretario del PD, intervengono: Brando Benifei Eurodeputato e Andrea Orlando Ministro del Lavoro e candidato alla Camera. Introducono Simone D’Angelo segretario metropolitano PD Genova e Valentina Ghio segretaria regionale PD. Saranno presenti anche le candidate e i candidati alla Camera e al Senato.

Incendio Santa Corona, Lega: migrante fermato ora pena esemplare

Genova, 7 set – “Il responsabile del rogo provocato dolosamente  domenica scorsa all’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure è in stato  di fermo. Come la Lega aveva da subito denunciato, si tratta di un  migrante già noto alle forze dell’ordine e senza fissa dimora.  L’immigrato extracomunitario avrebbe già  dovuto essere lontano dal  nostro paese, invece ha dato fuoco al reparto di ortopedia mettendo in  pericolo la vita di pazienti e personale sanitario. Auspichiamo che la  giustizia faccia il suo corso e che all’autore di questo gesto spetti  una pena esemplare. Dopo il 25 settembre lavoreremo alla  reintroduzione dei decreti sicurezza promossi da Matteo Salvini quando  era ministro dell’Interno affinché certi drammi non si ripetano più”. Lo dicono in una nota i candidati della Lega in Liguria Edoardo Rixi,  Stefania Pucciarelli, Francesco Bruzzone, Alessandro Piana, Flavio Di  Muro, Paolo Ripamonti e Sara Foscolo.

Aurelia Bis Savona, Italia Viva Savona

“Apprendiamo la notizia dello sblocco dei lavori relativi al completamento dell’Aurelia Bis di Savona nel tratto che collega la città della torretta con il vicino comune di Albisola Superiore. Finalmente, dopo tanti anni di tante parole espresse da buona parte della classe politica inconcludente, vediamo l’inizio della fine di un tunnel burocratico che ha prodotto un danno enorme a tutto il comprensorio savonese. Siamo consapevoli che la “campagna elettorale” porterà molti ad intestarsi il merito di questo risultato ed è per questo che ci preme sottolineare come lo sblocco dei lavori sia stato reso possibile soprattutto e forse unicamente grazie al lavoro silenzioso ma operoso di due donne straordinarie e competenti come l’ass. Barbara Pasquali e l’on. Raffaella Paita, supportate da tutta la comunità politica di Italia Viva Savona”. Lo fa sapere, in una nota, il coordinatore provinciale di Italia Viva Savona Matteo Calcagno.

“Nel 2019 fu proprio Raffaella Paita ad ideare il piano di sblocco infrastrutturale chiamato #ItaliaShock che aveva, appunto, come obbiettivo, lo sblocco di centinaia di opere pubbliche ferme a causa della eterna burocrazia italiana. Il cuore del Piano di Italia Viva era un concetto molto semplice e concreto: replicare, con i dovuti miglioramenti, il cosiddetto Modello Genova, ovvero, il commissariamento governativo e l’attribuzione di poteri speciali per la realizzazione di opere pubbliche strategiche che aveva permesso la rapida ed efficente ricostruzione del Ponte di Genova dopo la tragedia del crollo del Morandi”, aggiunge Calcagno.

“Nel 2019 questa intuizione di Raffaella Paita e Italia Viva fu accolta con il solito coro di derisioni. La tenacia di Raffaella e la capacità del nostro partito hanno permesso che questa intuizione diventasse Legge dello Stato e che prevedesse, su nostra specifica segnalazione, l’inserimento di tre fondamentali opere: il raddoppio ferroviario di ponente (tra Finale e Andora), i lavori per rimettere in attività le Funivie Savonesi e il completamento dell’Aurelia Bis.  Nel 2021 il Piano #ItaliaShock divenne operativo grazie anche al lavoro della Viceministra Teresa Bellanova e nello stesso anno furono nominati i commissari straordinari per lo sblocco di queste opere fondamentali per i cittadini e per le aziende savonesi. Siamo nel 2022 e quest’opera strategica vede finalmente lo sblocco operativo tramite l’affidamento dei lavori ad una nuova ditta e l’impegno ad iniziare i cantieri e tronla fine dell’anno. Questa breve sintesi del percorso vuole essere l’esempio di cosa intendiamo noi per buona politica: poche parole, idee chiare e tanto lavoro costante per raggiungere gli obbiettivi. Siamo convinti, infatti, che fare politica significhi, innanzitutto, servire il proprio territorio laddove c’è necessità. Questo abbiamo fatto e questo continueremo a fare”, conclude.

 

leggi anche
noi moderati toti lupi bucci
Fiducia
Politiche 2022, Noi Moderati punta a superare il 3%. Toti: “Obiettivo raggiungibile se gli italiani ci capiranno”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.