Verso il voto

Politiche 2022: Andrea Costa in visita nell’albenganese, Marco Scajola punta a modificare la legge urbanistica

Le comunicazioni politiche e della campagna elettorale di oggi

Generico luglio 2022

Liguria. Di seguito i comunicati stampa di oggi, domenica 18 settembre, in vista delle elezioni politiche fissate per il prossimo 25 settembre.

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa in visita nell’albenganese

“La Democrazia Cristiana in Liguria non si presenta alle elezioni politiche nella nostra regione, quindi la sua dirigenza ha voluto comunque impegnarsi perché nella dialettica politica trovassero spazi di condivisione tra i cittadine delle politiche moderate ispirate ai valori cattolici”. Lo ricorda in una nota il commissario provinciale Savona e coordinatore regionale della campagna elettorale DC Luigi Tezel.

“In questo contesto ci siamo adoperati dato che il tema sanità i provincia di Savona è molto sentito sia per quanto riguarda: il nuovo assetto sanitario provinciale come ospedali di comunità, punto nascite, centro ictus, scarsità di servizi nel levante savonese, le nuove prospettive dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, il sistema del volontariato delle pubbliche assistenze per finire con i lavoratori di Asl 2 savonese sono temi di interesse predominante per la popolazione provinciale. Nessun schieramento in questa campagna elettorale sta parlando di un tema vicinissimo ai cittadini di questa provincia, silenzi o scuse tardive per aver declassato il pronto soccorso di Albenga con la Giunta Regionale di Burlando arrivano fuori tempo massimo. Noi invece vogliamo affrontare queste tematiche senza nascondere la testa sotto la sabbia affrontando anche le eventuali critiche questo per portare la voce di questa provincia a Roma e nell’ambito della maggioranza regionale dato che ne la Democrazia Cristiana ne Noi per l’Italia ha rappresentanti eletti i regione”.

“Per questo il giorno 20 settembre il sottosegretario alla salute Andrea Costa sarà presente a Villanova d’Albenga presso il Salone dei Fiori in piazza Isoleri per un serie di incontri. Alle 15,30 incontrerà i rappresentanti del mondo agricolo provinciale e naturalmente albenganese dove si discuterà del: caro vita, emergenza idrica, danni subiti dal comparto, raddoppio ferroviario per confrontarsi sull’impatto dell’infrastruttura attesa da anni sulle aziende agricole, il sistema dei trasporti con la Albenga-Carcare-Predosa. Saranno presenti anche i sindacati del settore agricolo. Alle 16,30 incontrerà la RSU aziendale della ASL 2 Savonese e i sindacati del comparto sanità, per esprimere il ringraziamento personale e del Governo per il duro periodo del “Covid” e ragionare insieme sulle nuove prospettive del personale sanitario della provincia. Alle 18,00 ci sarà l’assemblea pubblica sulla sanità del savonese e dell’albenganese. Sarà una occasione per confrontarsi con la popolazione, nell’ambito della nostra politica di stare in mezzo alla popolazione, che oggi in provincia di Savona manifesta stanchezza che delle volte sfocia in rabbia”.

“Cerchiamo un dialogo franco e libero per raccogliere i malumori ma anche le positività delle politiche sanitarie con un approccio moderato per cercare un punto di incontro tra le varie parti in campo nel rispetto anche dei voti in tema di sanità dei consigli comunali. All’incontro saremmo felici se partecipassero comitati e associazioni che stanno portando punti di vista critici rispetto al futuro piano sanitario regionale per un confronto e per farci portavoce delle esigenze della popolazione direttamente al presidente della Regione Giovanni Toti anche in vista di una possibile futura nomina di un assessore regionale delegato alla sanità. Ad accompagnare in questa giornata Il sottosegretario alla salute Andrea Costa sarà l’ex consigliere regionale Matteo Marcenaro e Ubaldo Borchi responsabile regionale del dipartimento sanità di ‘Noi per l’Italia’ partito dell’onorevole Maurizio Lupi e per la Democrazia Cristiana oltre al sottoscritto anche Mauro Carmagnola segretario amministrativo nazionale del partito. L’onorevole Andrea Costa è anche candidato alla Camera dei Deputati nel collegio plurinominale Liguria nella Lista ‘Noi Moderati’ quale esponente di spicco del partito di Maurizio Lupi ‘Noi per l’Italia’”.

Marco Scajola: “A Roma per cambiare la Legge Urbanistica del 1942 oramai obsoleta”

Marco Scajola, assessore all’Urbanistica della Regione Liguria dal 2015 e candidato al Senato nella Lista Noi Moderati, il movimento centrista della coalizione del centro destra, si pone come obiettivo una nuova Legge Urbanistica nazionale.

“L’esperienza maturata in questi anni nel ruolo di assessore regionale all’Urbanistica mi ha fatto comprendere quanto sia importante che a livello nazionale venga adottata una nuova legge su questo tema”, afferma Marco Scajola, che prosegue: “La normativa attuale, infatti, è entrata in vigore nel lontano 1942 e, nonostante le varie modifiche apportate, non risulta adeguata al contesto attuale: troppo obsoleta e articolata per garantire procedure snelle e flessibili. Per questo motivo, il mio obiettivo è quello di proporre al Parlamento di promulgare una nuova legge in ambito Urbanistico, che si ispiri ai criteri di semplificazione e che sia più versatile e, quindi, più adeguata ad uno scenario mutevole, come quello attuale. Meno burocrazia, più flessibilità per Enti e cittadini per garantire un apparato normativo moderno, funzionale, in grado di far ripartire l’economia.”

Pontida, Rixi (Lega): “Momento identitario, impegno per cambiare leggi sbagliate”

“A Pontida abbiamo riabbracciato il nostro popolo dopo tre anni con almeno 100mila presenze. La Lega nasce dalla gente e con la gente. Io in Liguria ho scritto ‘Credo nel mio territorio’ perché è evidente che la regione ha problemi importanti sulle infrastrutture, sulla situazione a livello idrogeologico. Quello che è successo nelle Marche ci fa capire che dobbiamo rivedere alcune leggi per semplificare l’iter su dragaggi e pulizia dei fiumi. Bisogna aiutare le imprese in questo momento di difficoltà, soprattutto le piccole e piccolissime, gli artigiani, i liberi professionisti che non possono più indebitarsi dopo due anni di Covid. Pontida è un momento identitario, ma anche di elaborazione di contenuti e condivisione con l’Italia che lavora, che ha voglia di riscattarsi e che vuole eliminare le leggi sbagliate. Noi ci candidiamo per cambiare, con un governo forte in cui la Lega è protagonista”. Lo ha detto il deputato della Lega Edoardo Rixi, segretario della Lega in Liguria, durante l’evento Pontida 2022.

Toti: “Noi Moderati unica lista che da voce a chi vuole politica basata su fatti concreti”

“Tra 7 giorni esatti apriranno i seggi e sarete voi a scegliere. C’è chi vi propone una politica delle promesse irrealizzabili o, peggio, che se realizzate danneggerebbero il nostro Paese. E c’è chi continua a proporvi un centrodestra immutabile, uguale da oltre 20 anni, in cui i moderati contano meno a ogni elezione. Poi ci siamo Noi Moderati, l’unica lista in grado di dare di nuovo voce a chi vorrebbe una politica equilibrata, basata su fatti concreti, persone esperte e preparate. Una lista che vuole riportare il centro a contare nella politica italiana puntando sul merito, l’impegno, l’esperienza, la capacità. Senza promesse vane, ma con la voglia vera di cambiare l’Italia. Grazie a questo impegno la Liguria è l’unica regione in Italia in cui il primo partito è una lista di moderati. E le cose qui funzionano. Tra sette giorni sarete voi a dover scegliere tra promesse e fatti, tra passato e futuro”. Lo scrive su Facebook Giovanni Toti di Noi Moderati.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.