Incontro

Piccola pesca artigianale, a Noli un convegno per parlare di futuro

Coldiretti Liguria: "Essere propositivi e non subire passivamente quel che succede è la chiave di volta"

pesca barca mare generica peschereccio natante

Noli. Si è tenuto sabato 3 settembre a Noli, tra le 18 e le 19,30, sfidando il maltempo e le intemperie, il convegno dedicato al futuro della piccola pesca artigianale, “ormai da tempo vessata dalla normativa europea”.

“Le normative UE – spiegano Gianluca Boeri, Presidente di Coldiretti Liguria, Daniela Borriello, Responsabile di Coldiretti Impresa Pesca Liguria, e Bruno Rivarossa, Delegato Confederale – hanno tolto negli anni e stanno pian piano continuando a togliere dal panorama europeo tante tipologie di pesca che, nel loro piccolo, supportavano egregiamente piccole comunità. Per far sì che la piccola pesca artigianale non scompaia, è necessario vengano messe in atto una collaborazione e una cogestione concrete, ma non solo”.

“Essere propositivi e anticipare le normative europee attraverso piani di gestione che partano dal basso risulta oltre modo fondamentale. Il Flag savonese, in questo senso, ha provveduto ad approntare un progetto ad hoc, da presentare prima al Ministero e poi alla Comunità Europea, per tutelare la piccola pesca artigianale. Essere propositivi e non subire passivamente quel che succede è la chiave di volta: dobbiamo preservare attività come questa, da sempre parte integrante e fondamento della nostra cultura e della nostra economia“, concludono.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.