Chiarimento

Mondiale Mtb, il sindaco Frascherelli: “I disagi sono normali per eventi di questo livello”

Il primo cittadino risponde alle polemiche di questi giorni per la presenza dei team di 28 nazioni e del pubblico al seguito

Finale Ligure. L’atteso doppio evento sportiva che conferma il finalese capitale dell’outodoor e del mondo Mtb, la EWS e il Trophy of Nations, è stato al centro di polemiche in questi giorni, in merito all’organizzazione e alla situazione viabilità/parcheggi, che ha scatenato “mugugni” e lamentele.

Per l’edizione 2022, infatti, post pandemia, l’Event Village dedicato alle gare è tornato in piazza Vittorio Emanuele II e sul lungomare di Finale Ligure, con più di 50 brand partecipanti.

Questa mattina è sceso in campo direttamente il sindaco Ugo Frascherelli, che a margine della presentazione del nuovo assessore comunale, ha voluto chiarire così: “Sono giorni che riceviamo numerose segnalazioni legate al disordine in città per il campionato del mondo di mountain bike. Nel mirino il numeroso flusso di veicoli parcheggiati, segno delle altrettante numerose presenze nel nostro territorio, con disagi conseguenti…”.

Una rappresentazione anche ironica, ma che punta ad evidenziare come: “Chi ha frequentato il Salone Nautico avrà visto che anche a Genova si è verificato una situazione simile: è ovvio che organizzare grandi eventi porta anche parziali disagi rispetto all’ordinario e alla quotidianità”.

E il primo cittadino aggiunge: “Tuttavia, tengo a sottolineare come il turismo per Finale rappresenta la principale industria e siamo felici e orgogliosi di organizzare questa manifestazione così importante e di livello internazionale, un veicolo promozionale significativo per il segmento outdoor ma per l’incomning turistico generale. E vorremmo farlo anche nei prossimi anni…”.

“Mi scuso con i cittadini per le possibili criticità, ma sono fisiologici e spero capiranno il motivo importante. Anche nelle grandi città con partite e concerti si creano difficoltà logistiche e di mobilità, figuriamoci in una realtà più contenuta come quella di Finale Ligure” conclude Frascherelli.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.